Nuove Uscite

Eris Edizioni a Lucca Comics & Games con la collana di fumetti Kina

H.P.-Lovecraft-Da-altrove-e-altri-racconti-Kriek1

Comunicato Stampa 

Sono cinque i titoli che danno il via al progetto dell’editore torinese, contraddistinto da una forte impronta autoriale delle opere scelte, e da una Eris Edizioni a Lucca Comics & Games con la collana di fumetti Kina - H.P.-Lovecraft-Da-altrove-e-altri-racconti-Kriekattenta e appassionata cura editoriale. In anteprima assoluta solo per saranno presentati i graphic novel che usciranno nel 2014:

H.P. Lovecraft Da altrove e altri racconti di Erik Kriek, uno dei grandi maestri del fumetto olandese sin’ora inedito in Italia. Kriek ha trasformato in immagini cinque dei più famosi racconti di uno dei padri fondatori della letteratura dell’orrore H.P. Lovecraft. Per rappresentare un mondo fantastico fatto di evocazioni di mostri innominabili e indescrivibili e di paure senza nome, ispirandosi ai famosi fumetti americani anni ’50 della EC Comics.

Nel paese dei Mullah di Hamid-Reza Vassaf: autore iraniano inedito in Italia, le cui opere sono tutt’ora proibite in Iran, attraverso l’incontro improbabile tra un soldato e un intellettuale iraniani, compie una formidabile riflessione sulla Repubblica islamica dell’Iran offrendoci un’opera che con grande semplicità riesce ad affrontare e a raccontarci aspetti della vita quotidiana in Iran come il matrimonio, le prigioni, la politica, la libertà di stampa e i diritti delle donne. Per la sua forza e la sua intensità l’opera di Vassaf è stata affiancata a titoli come Persepolis, Zara’s Paradise e Una metamorfosi iraniana.

Nella collana sono affiancate ad opere ed autori stranieri anche graphic novel d’esordio di autori italiani, le cui pubblicazioni costituiscono un tassello di primaria importanza nel progetto di Eris:

Eris Edizioni a Lucca Comics & Games con la collana di fumetti Kina - Hoarders-CaligarisHoarders di Alessandro Caligaris (1981, laureato all’Accademia Albertina di Torino, pittore, illustratore e street artist): Un manipolo di pazzi fulminati, legati dal filo rosso del destino, scorta una misteriosa bambina fin nel “cuore di tenebra” di una landa coperta di rifiuti, macerie e scarti umani in esubero; una specie di Limbo in cui vagano caricature grottesche d’individui ormai disumani. Una metafora sarcastica e inquietante, di un mondo dominato dai rifiuti e da un unico potente padrone.

Fino all’ultima mezz’ora di Matteo Manera (1984, fumettista e illustratore, cresciuto sognando di illustrare per vivere si è preparato un piano B laureandosi in Fisica): un ragazzo si sposta tutti i giorni in moto per andare a lavoro. Il percorso non cambia, eppure il viaggio non è mai lo stesso. Merito dei ricordi, che si affacciano come case sulla strada. Li visita, lasciando che la mente segua i propri itinerari. E così, si ritrova a giurare vendetta a un piccione. A sorprendere Branduardi in salotto. Ad ascoltare il canto delle sirene, ma della polizia. A incassare un pugno. A conquistare gli amici. A fallire un furto. A vergognarsi. A crescere. A diventare, una volta di più, se stesso.

Infine per la prima volta a Filastin, l’arte di resistenza del vignettista palestinese Naji al-Ali, la prima raccolta pubblicata in Italia con i lavori del più grande cartoonist palestinese assasinato a Londra nel 1987. Le centosettantacinque vignette accuratamente restaurate, accompagnate da un’importante intervista definita da Naji al-Ali stesso come un suo “testamento”, ne fanno in Europa il volume più completo sull’opera dell’autore arabo.

www.erisedizioni.org

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio