Interviste

Aspetta, Aspetta – Video a fumetti con Niccolò Storai e La camera migliore

L’utilizzo dell’animazione si diffonde sempre maggiormente nella realizzazione dei video musicali: Gorillaz e Daft Punk hanno imperversato sulle reti musicali, e, certo, le animazioni di Matsumoto erano un’oasi nel deserto della pesante rotazione di video che apparivano prodotti in serie (beh, spesso anche le canzoni, ma questo e’ un altro discorso).
Dal nostro punto di vista, quindi, assistiamo all’estendersi di un nuovo campo di azione per animatori e sceneggiatori, dove speriamo, come appassionati, di raccogliere buoni frutti. Dal punto di vista di disegnatori, animatori, sceneggiatori, si prospettano nuove possibilità e stimoli. Ad esempio, recentemente, Niccolo’ Storai e Riccardo Corsi sono stati coinvolti dal gruppo La Camera Migliore nella realizzazione del video che accompagna il loro Aspetta aspetta; chiediamo a Niccolò Storai di raccontarci la sua esperienza.

 

Come è nata l’idea per questo video?
Frequentando casa di Georgia (voce del gruppo) abbiamo capito che il loro immaginario è molto legato a cose genuine come favole, legno e poesia; pertanto, un video tecnologico ed ipercolorato non sarebbe andato bene. QuIndi, in una delle nostre innumerevoli chiacchierate, è venuta fuori l’idea dei ritagli; infine, io ed il mio amico, nonche’ futuro socio, Riccardo Corsi abbiamo ampliato tutti gli spunti nati spontaneamente, arricchendo l’idea dei particolari che poi sono andati a formare il video.

Aspetta, Aspetta - Video a fumetti con Niccolò Storai e La camera migliore - immagine1-1217

Che differenza c’e’ nel lavorare ad un fumetto e ad un video; in particolare: c’e’ qualcosa di caratteristico, nei meccanismi di collaborazione?
I fumetti, almeno nel mio caso, li vedo come una valvola di sfogo personale; il cartone animato no! Io i cartoni animati li faccio soprattutto per trovare persone che mi arrichiscano, ed alle quali pure io possa dare qualcosa; è un modo di rapportarmi diverso che voglio lasciare inalterato. Con Riccardo abbiamo formato un duo creativo che ci unisce sotto il nome di LAPICS group: l’unione fa la forza, no?

Avete tenuto qualche video particolare come riferimento?
I video che passano oggi li trovo tremendamente noiosi e ripetitivi: vedo solo tette e culi a incorniciare sedicenti rapper, che nessuno capisce e che alla fine dei conti sono tutti uguali. Il processo di involgarimento ha colto pure la musica. Mi piacciono molto gli artisti più sperimentali, tipo Chris Cunningham, il regista dei video di Apex Twin, o la Direc2Brain di Latina, che realizza lavori assolutamente pregevoli, tipo il video di Per me è importante, dei Tiromancino. In conclusione, pero’, nessuna di queste realtà ci ha influenzato nella realizazione del video. Piuttosto, abbiamo avuto altri punti di riferimento, come Tim Burton e Silvan Chomet; e, nel video, sono citati pure Me’lie’s e , ma, in effetti, queste sono citazioni per i più attenti.

Che rapporto avete avuto con gli autori musicali? Hanno partecipate alla realizzazione del video?
Aspetta, Aspetta - Video a fumetti con Niccolò Storai e La camera migliore - immagine2-1217Sia la band La Camera Migliore sia la produzione, nella persona di Salvo Noto, si sono interessati alla produzione del video, esprimendo le loro idee o le loro perplessita’. In linea di massima pero’ siamo stati piuttosto liberi di creare liberamente tutto il materiale.

Ci sono stati momenti critici, particolarmente eccitanti o stressanti, nella realizzazione del video?
Nello sviluppo di un processo artistico tutto è interessante: non mi va di fare classifiche o robe del genere; personalmente, mi piace tutto di questo mondo: dal disegnare lo storyboard, a provare le animazioni, a colorare le varie texture.

Quali stimoli e quali sfide particolari offre la creazione di un video musicale? In particolare: confrontarsi con materiale di base altrui (la musica, le parole) come incide sul lavoro creativo?
La sfida, come sempre in questo campo, è il tempo che hai a disposizione: devi raccontare qualcosa che abbia un senso, e che non sia solo contemplativo, in uno spazio temporale che ha dei precisi limiti. Confrontarsi e interpretare e, perché no, arrichire, con il tuo apporto, una realtà concepita da altri è sempre molto interessante e stimolante. Come ho più volte affermato io e Riccardo siamo stati fortunati a lavorare con un gruppo che scrive testi molto immaginifici: ogni loro testo è ricco di personaggi e situazioni particolari, tanto che tutti questi pezzi offrono spunti per essere reinterpretati dal mezzo video.

Dove si può vedere il video? Solo in televisione, o pensate anche di distribuirlo in rete?
Intanto, scrivendo all’indirizzo azzurro@reteallmusic.it, si può votare il nostro video, così da favorirne la programmazione. Per la distribuzione nel web, dovremmo parlarne con la produzione, ma penso che dei piccoli esempi verranno messi sia sul sito della band, www.lacameramigliore.it, o sul nostro, che stiamo costruendo in questi giorni con Riccardo, e del quale vi daro’ notizie al più presto!

Aspetta, Aspetta - Video a fumetti con Niccolò Storai e La camera migliore - immagine1-1216

 

ASPETTA, ASPETTA
La Camera Migliore

Aspetta, aspetta il tuo cavallo
E’ zoppo corre e annaspa
E non beve
La mia borsa è zeppa di farfalle,
Che il tuo pensiero sia lieve come neve.

La fata che ami stupisce
E poi si impicca a qualche trave
Che cede, cede sotto al peso
Delle voglie
Ma il mio pensiero è lieve come neve.

Ancora sei sveglio
Ancora sei sveglio
Ancora sei sveglio
Ancora sei…

Accendo cerini ed ammiro
Il tuo bel viso soddisfatto, sperando
Che il mondo sia in ritardo per la festa
E che la fata e il prete siano stufi.

Ancora sei sveglio
Ancora sei sveglio
Ancora sei sveglio
Ancora sei…

Aspetta, aspetta ti do un cavallo pazzo
Corre e scalcia, è geniale.
Fiori che si spargono per strada
E correrai veloce, veloce.

Ancora sei sveglio
Ancora sei sveglio
Ancora sei sveglio
Ancora sei…

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio