Mostre e incontri

Enzo Troiano ospite del “Aversa Street Comix”

Comunicato Stampa ospite dellavesrsa

INDOVINA CHI VIENE ALLO STREET COMIX? ENZO TROIANO!
“L’ autore delle graphic novel Lufer e Harcadya sarà uno dei tanti ospiti dell’edizione invernale”.Enzo Troiano ospite del "Aversa Street Comix" - Manifesto-Street-Comix-novembre-2013-1-Copia

C’è veramente tanto da dire sull’edizione invernale dell’Aversa Street Comix , gli ospiti saranno davvero tanti(ve li sveleremo tutti, piano, piano durante queste settimane) , ci saranno tanti sponsor come la fumetteria di Secondigliano Anime in Action, la Panini; ma questa volta , l’ospite del nostro comunicato è il grande autore partenopeo . Non solo disegnatore ma anche sceneggiatore di molte delle sue opere più belle ,Troiano è uno degli artisti più eclettici e famosi non solo al livello nazionale ma anche nell’ambiente d’oltralpe (attualmente ha appena finito un lavoro per una casa editrice francese). Non possiamo, dunque, che essere contentissimi di averlo con noi come ospite per l’ Aversa Street Comix Winter Edition sia il 29 che il 30 novembre , dove terrà sempre presso la casa della cultura delle sessioni di disegno aperte a tutti quelli che vorranno disegnare col famoso autore.

Ecco per i pochi che non lo conoscono una parte del suo grande curriculum:

nasce professionalmente nel 1988 sulle pagine di un bisettimanale sportivo campano, “Sport Sud” supplemento al quotidiano: “IL MATTINO”. Per Sport Sud, disegna caricature e vignette sportive. Subito dopo lavora per il settimanale sportivo pugliese “ILFOGGIA” e per il mensile sportivo campano “Super Sport 2000”. Per entrambi disegna caricature, moviole sportive e tattiche di squadre di calcio, basket e rugby. In quel periodo realizza una copertina-proposta per un disco “live” di E.Avitabile senza però avere risposta. Nel 1990 la prima esperienza come fumettista sulla fanzine “REJECTS” che annovera fra i suoi disegnatori ancora in erba anche il bonelliano G.Ricciardi. In questi anni suoi disegni vengono sottoposti a vari editori e addetti ai lavori. Gli manifestano stima e si complimentano per il suo disegno B.Bozzetto, M.Bartoletti(allora direttore del “Guerin Sportivo”) G.Brunoro, Luca Scatasta(Star Comics), O.DeAngelis(Comic Art) R.Traini e molti altri. In Questi anni realizza molte prove per la Sergio Bonelli Editore.

Nel 1992 viene contattato da Ade Capone per la serie a fumetti: Lazarus Ledd. Dopo un primo approccio interlocutorio, viene mandato da Roberto De Angelis a perfezionare il segno. Nel 1993 viene contattato dalla “Micro Art” di Napoli, allora nascente, per divenirne socio ed art director. Nel 1994 esce il numero zero di “Engaso 0.220” primo fumetto interamente realizzato a Napoli. E.Troiano realizza per questa testata, tutte le copertine della serie(nove numeri in tutto) il numero zero, il numero uno. Due tavole nello speciale di Lucca e otto tavole per lo speciale “Game Over”. Nel 1995 vince Prato, classificandosi secondo all’unico e più importante concorso nazionale per fumettisti esordienti. Nel 1997 la sua storia vincitrice a Prato, viene pubblicata sulla rivista della Micro Art: “Balto”. Nel 1998 sempre la stessa storia con il titolo di “Land of Azor”, viene pubblicata dalla prestigiosa rivista americana “Heavy Metal”. Nel 2000, la casa editrice “Eidos” gli pubblica il fumetto”Berlino 1999” su testi di Riccardo Bruno. In quegli stessi anni realizza vari libri per l’Editore “Isola dei Ragazzi”, per il Giffoni Film Festival” e per l’Editore “DiMauro”. Nel 2001 presso l’Università di Fisciano(Salerno) tiene lezioni di fumetto ad alunni universitari alternandosi nella 4 giorni con D.Bigliardo, G.Palumbo e S.Tamiazzo. Nel 2002 conclude un contratto per la pubblicazione di cinque tomi(cartonati) con l’Editore francese Pointe Noire. Purtroppo l’editore fallisce subito dopo la prima pubblicazione dal titolo “Shinedome”. Nel 2003 la “Jet Stream Productions” altra casa editrice francese, compra i diritti di “Shinedome” ed “Helrod”, ma a tutt’oggi non li ha ancora pubblicati. Nello stesso periodo, proprio ad Angouleme in Francia conosce Claude Moliterni, di cui era un grandissimo estimatore e ne diventa anche un grande amico. In quel frangente conosce anche S.Bonelli, che rimane affascinato dai suoi lavori.

Nel 2004 esce il libro “La Profezia d’Arcadueò” per L’Editore italiano “Albatros” e da allora in poi inizia una proficua collaborazione che porterà nei due anni successivi all’uscita di altri tre libri(“Alberi”, “Taoma” e “Da grande voglio fare il viaggiatore”) illustrati da E.Troiano in collaborazione con il fratello Gianmaria e tre fumetti dal titolo “Korea 2145”(2005)e “Lufer”(2006) ed “Eracle 91”(2007). Nel 2007 inizia una fattiva collaborazione che ha portato alla pubblicazione di 26 libri, con la “Beehive Illustrations” inglese. Nel settembre del 2005 vince il premio rivelazione italiana dell’anno all’importante “Fumetti in TV” di Treviso, premio Carlo Boscarato. Nel 2006 riceve una nomination come miglior libro a fumetti, al premio “Gran Guinigi” di Lucca per il fumetto “Lufer”. Si ripete nel 2007 con “Eracle 91” per il quale riceve nomination a Treviso e a Lucca. Pubblica per la “Nicola Pesce Editore” sulla rivista “Monstars” e nel 2009 sulla rivista “Cosplay” il fumetto “Shinedome”. Sempre nel 2009 esce per la Bottero edizione il primo Tome dell’ opera HARCADYA dal titolo “L’ Isola Mystere” e nello stesso anno realizza una storia per la Tunuè sulla rivista “MONO”. Nel 2011 realizza la seconda parte di HARCADYA in coedizione tra la Wombat Edizioni e la Bottero Edizioni dal titolo “ La Distruzione di Babel” . Gli hanno manifestato stima per i suoi lavori: il compianto C.Moliterni, G.Brunoro, P. Ongaro, C.Castellini, T.Liberatore, L.Picatto, Moebius, H.Altuna, Milazzo, A.Faeti, S.Bonelli, Crisse, il compianto J.Buscema, G.Camuncoli, Luca Boschi, E.Risso e molti altri.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio