Nuvole di celluloide

Nuvole di Celluloide – X-Men: Days of Future Past, Annie, BOOM! Studios

xman_th

Nuvole di Celluloide - X-Men: Days of Future Past, Annie, BOOM! Studios - x-men-days-of-future-past-banner

X-Men: Days of Future Past

Intervistato da EW, l’attore , che in X-Men: Days of Future Past interpreta il ruolo di Bolivar Trask, ha avuto modo di parlare del suo ruolo, sottolineando quale sia la personalità del personaggio, che va aldilà della solita figura di villain.

“Io non voglio interpretare un cattivo. Lui è un uomo di scienza. E’ un uomo che crea invenzioni. Egli vede in realtà quello che sta facendo come una buona cosa, la sua ambizione è assolutamente cieca ed è abbastanza arrogante. Ha adoperato tutta la sua vita per avere un certo rispetto e una certa attenzione”.

Dinklage ha inoltre aggiunto che Trask nel film dovrà anche affrontare delle minacce non solo di natura mutante.

“Lui è contro Richard Nixon. Ha di fronte a sè alcuni ostacoli”.

A parlare della pellicola è stato anche James McAvoy, il quale a IGN ha sottolineato la differenza, in termini di grandezza, di questo sequel rispetto ai precedenti capitoli facenti parte del franchise mutante.

“C’è un esercito di attori brillanti in questo film. Bryan Singer è tornato al timone. Potenzialmente, credo possa essere il più grande, più epico film degli X-Men che abbiamo mai avuto. Penso che sia la seconda più grande produzione che la Fox abbia mai intrapreso, dopo Avatar”.

L’attore ha poi parlato del lavoro con il resto del cast, in particolare a una scena che condivide con Patrick Stewart, che riprende il ruolo della versione più vecchia di Charles Xavier.

“Il suo ultimo giorno sul set è stato il mio primo giorno, abbiamo fatto questo crossover girando una scena insieme. Lavorare con Hugh Jackman -… Che ho battezzato Hugo Boss – è stato grande … lavorare con Michael [Fassbender] ancora una volta è stato grandioso. Ho passato un sacco di tempo con Nick [Nicholas Hoult]. Stranamente la persona con cui ho trascorso la maggior parte del tempo a recitare non è stato Michael questa volta, ma sono stati Hugh e Nick. E mentre io mi lamentavo per la perdita del mio amico Michael, questo è stato compensato dal fatto che Hugh e Nick sono persone fantastiche”.

Per quanto riguarda invece il regista Bryan Singer, McAvoy ha sottolineato come questi sia molto protettivo verso i personaggi, le ambientazioni e il franchise sui mutanti Marvel.

Bryan è molto protettivo verso la serie. L’ha creata lui. Ha aiutato a creare l’atmosfera che ha permesso ai successivi film di supereroi di esistere e prosperare come hanno fatto negli ultimi anni. Non dico che non ci siano stati altri film di supereroi, ma non di quel genere, dove li si poteva prendere davvero sul serio. Lui li fa prendere sul serio. C’è una specie di riverenza a riguardo, che mi piace molto. Vuoi che il pubblico prenda sul serio questi film… alla fine sai che sei in buone mani.

L’attrice ha confermato a Digital Spy la sua piena disponibilità a prendere parte alla serie televisiva messa in cantiere dai Marvel Studios.

“Il cortometraggio è stato un tale successo, i fan chiedevano qualcosa come ‘Vogliamo più Peggy!’. Penso che la Marvel probabilmente stia prendendo la cosa molto sul serio, ed è certamente qualcosa di cui vorrei fare parte. Sarei interessata a mostrare diversi lati di Peggy. Anche se lei è una che tira calci, può essere aggressiva e altrettanto competente quanto gli uomini, e sarebbe bello dimostrare che lei è una femminista in un certo senso. Amo quelli della Marvel, sono davvero persone fantastiche con cui lavorare, quindi sarebbe bello tornare a lavorare di nuovo con loro”.

 

Nuvole di Celluloide - X-Men: Days of Future Past, Annie, BOOM! Studios - guardiansofthegalaxybannerino-400x106

Guardians of The Galaxy

Intervistata da Total Film durante la promozione del film Not Another Happy Ending, l’attrice Karen Gillan, che in Guardians of The Galaxy interpreta il ruolo di Nebula, ha parlato dell’adattamento diretto da James Gunn, specificando che la differenza principale tra il gruppo cosmico e The Avengers è la loro attitudine.

“Quello che c’è di differente circa i Guardiani, è che tutti gli eroi, tutti [nel film] sono dei cattivi ragazzi. C’è del buono dentro questi cattivi ragazzi”.

Rispondendo poi a una domanda circa un possibile e ipotetico confronto futuro tra i Vendicatori e i Guardiani della Galassia, la Gillan ha risposto:

“Mi sembra davvero fico. Ovviamente si tratta di qualcosa di cui non ho sentito nulla, però. Forse dovremo aspettare il terzo film di The Avengers per vedere una resa dei conti”.

 

Nuvole di Celluloide - X-Men: Days of Future Past, Annie, BOOM! Studios - age_of_ultron_625-400x118

In una interessante intervista concessa nei giorni scorsi al quotidiano The Indipendent, l’attore ha parlato delle motivazioni che lo hanno spinto ad accettare il ruolo del letale robot senziente Ultron nell’atteso sequel di The Avengers.
Descrivendo se stesso come “un non pianificatore” che ama “provare qualcosa di diverso, per vedere che cosa succede“, Spader ha dichiarato di aver accettato il ruolo di Ultron non solo perché si aspetta che sarà divertente, ma anche perché Ultron e i Vendicatori saranno per lui qualcosa di “incredibilmente nostalgico“.

“Quando ero un bambino, il mio migliore amico aveva pile di fumetti e io non ne avevo neanche uno, così mi piaceva andare a casa sua a fare i pigiama party. Ho tre figli e due di loro hanno un grande interesse per i fumetti, quindi sono eccitato a interpretare questo ruolo”.

L’attore ha poi confermato che, nei giorni scorsi, ha effettuato le prime scansioni e le prime fotografie digitali per la preparazione al ruolo del villain. Nel frattempo, intervistato dal Wall Street Journal, l’attore ha indicato per il mese di marzo del prossimo anno la data di inizio lavorazione, confermando però di non avere ancora avuto modo di leggere la sceneggiatura.

Non credo che cominceremo le riprese prima del marzo del prossimo anno. So che gireremo a Londra, che James Spader è Ultron e che sarà il cattivo, e che abbiamo aggiunto Ms. Elizabeth Olsen, ma non so quello che farà. Non ho ancora visto uno script“. 

Continuano a New York le riprese di , l’adattamento cinematografico dell’omonimo musical basato sulla celebre striscia di Harold Gray. Nei giorni scorsi la lavorazione si è svolta tra la 58sima strada, Roosevelt Avenue e Queens Boulevard nella zona di Woodside tra il 26 e il 27 settembre, mentre altre sequenze sono state filmate il 1 ottobre a Brooklyn, tra Anchorage Plaza e Water Street. In entrambi i casi erano presenti sul set la protagonista Quvenzhane Wallis e l’attore , che nel film interpreta il ruolo di Benjamin Stacks, una versione moderna del classico personaggio di Daddy Warbucks. Impegnati nella lavorazione anche gli attori Bobby Cannavale, Rose Byrne e .

Intanto, giungono novità sulla composizione del cast, con l’entrata dell’attore Dorian Missick (Southland), il quale dovrebbe interpretare assieme a Tracie Thoms un “finto genitore” della piccola orfanella.

Kindergarten Heroes sul grande schermo

Nuvole di Celluloide - X-Men: Days of Future Past, Annie, BOOM! Studios - kind1

La 20th Century Fox ha incaricato lo sceneggiatore Carter Blanchard di realizzare lo script per un adattamento cinematografico di Kindergarten Heroes di Mark Millar, che sarà prodotto da Simon Kinberg in collaborazione con Steve Asbell che parteciperà in veste di produttore esecutivo.
Obiettivo della major, che non ha ancora chiarito se si tratterà di un film di animazione o live action, sarebbe quello di creare un franchise per famiglie.

 Accordo Fox/BOOM! Studios

La 20th Century Fox e la casa editrice BOOM! Studios hanno firmato nei giorni scorsi un importante accordo, che dà alla Fox e alle sue divisioni accesso alle biblioteche di BOOM! Studios e di Archaia Entertainment, acquisita all’inizio di quest’anno. A sua volta, la casa editrice avrà accesso al catalogo Fox per selezionare i progetti da rilanciare tramite albi a fumetti, che potranno poi essere utilizzati dalla major per produrre remake. Il fondatore dei BOOM! Studios Ross Richie e il redattore capo di Archaia Stephen Christy saranno i produttori degli adattamenti.
In quello che la rivista The Hollywood Reporter definisce un “accordo senza precedenti” i BOOM! Studios otterrano una quota percentuale di tutto l’incasso di un film, che sarà diviso a metà tra l’editore e i creatori originali dei rispettivi fumetti.

 

Nuvole di Celluloide - X-Men: Days of Future Past, Annie, BOOM! Studios - Avengers_Acura_ShieldOpsSite

Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.

Intervistato nei giorni scorsi da CBR, il Chief Creative Officer della Marvel Joe Quesada ha avuto modo di parlare della serie televisiva ABC sul team di agenti guidato da Phil Coulson (Clark Gregg), sottolineando le particolarità che accomunano il media tv a quello fumettistico.

“Ciò che mi colpisce e trovo interessante del mondo della televisione live action è quanto questo mi ricordi le pubblicazioni a fumetti. I Comics hanno uscite settimanali. Ogni Mercoledì, i rivenditori devono ricevere il prodotto per venderlo...
La quantità di lavoro creativo ed energia mentale che viene messa in quel contenuto su base quotidiana è stupefacente e davvero scoraggiante se abbiamo il lusso di sederci e pensare alla fatica di Sisifo solo per un secondo. Gli episodi televisivi settimanali sono molto simili a tutto questo.“.

Cinebrevi

Secondo alcune indiscrezioni, scene della seconda stagione di Arrow sarebbero state filmate nei giorni scorsi presso la Vancouver Art Gallery.

Il regista William A. Graham, che negli anni ’60 diresse alcuni episodi della serie Batman con Adam West, è morto nei giorni scorsi. Aveva 80 anni.

Un primo cartellone pubblicitario di The Amazing Spider-Man 2 è apparso nei giorni scorsi a Los Angeles.

Nuvole di Celluloide - X-Men: Days of Future Past, Annie, BOOM! Studios - spiderman2sonyboard

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio