Interviste

Breve scazzottata dialettica con Don Alemanno, autore di Jenus di Nazareth

Nasce in terra Nuragica, nel lontano 1981. I banchi di scuola furono terreno fertile per lo sviluppo artistico del giovane Don, che tra una Tartaruga Ninja e unBreve scazzottata dialettica con Don Alemanno, autore di Jenus di Nazareth - DonAlemanno Cavaliere dello Zodiaco, spendeva l’ora di ricreazione a disegnare per i propri compagni. Un giorno gli chiesero i 5 Samurai, ed egli, rifiutatosi perché non intendeva usare tutta la ricreazione per disegnare 5 armature diverse, disegnò l’allora Presidente della Repubblica Francesco Cossiga, che impugnava un piccone. Per il Don fu l’illuminazione: la satira era la sua strada. Durante gli anni fece mille lavori diversi: piantò cocomeri in campagna, fece l’agente immobiliare, l’aiuto cuoco, il sacerdote, il pornoattore, il parrucchiere gay e il parrucchiere etero. Solo nel 2012, decise che i tempi erano maturi: era giunto il momento di dar vita alla sua prima vera Creatura: una fan page sul popolare social network Facebook, dal titolo “Jenus di Nazareth”.
Nel 2013 il suo personaggio è arrivato secondo classificato al #MIA13, il Macchianera Italian Awards 2013, premio dedicato ai siti internet dell’anno, come “Rivelazione dell’anno”, confermando il successo di pubblico.
sarà presente all’edizione autunnale di Romics (3-6 ottobre 2013) per presentare il secondo volume di Jenus.

Breve scazzottata dialettica con Don Alemanno, autore di Jenus di Nazareth - He-Man-272x400
clicca per ingrandire

Salve Don, vorremmo poterle rivolgere alcune domande, ma prima speravamo di poter ottenere la sua particolare comunione e benedizione. Siamo dei laidi peccatori, ci perdoni.
I vostri peccati sono di natura veniale, macchie nel vostro animo lavabili a 40 gradi. La natura delle macchie non ci è dato saperla ma è intuibile. Tutto ciò che posso fare per intercedere è augurarmi che non vi moltiplichiate mai.

Ma lei si chiama Don di nome e Alemanno di cognome? Spero nessuna parentela con il politico.
Se rispondessi a questa domanda poi dovrei abusare di voi e farvi trasferire di diocesi. Ma una cosa posso dirvela: Con il “Don” si cucca un casino e nessuno lo sa. Adesso dovete decidere se pubblicare questa frase nell’intervista oppure ometterla e usare anche voi un Don di fronte ai vostri nomi scemi.

Come le è venuto in mente di cimentarsi con il fumetto, mentre nel mondo la gente muore e l’ambiente va a quel paese?
Ho sperato di poterne ucciderne ancora di più, tramite un fumetto. Per quanto riguarda l’ambiente, ho cercato di contribuire alla sua distruzione convincendo la Edizioni ad aumentare la tiratura: più carta, meno alberi, meno ossigeno, più morti. E il Cerchio della Morte è completo.

Perché ha scelto proprio la satira caustica come modo per predicare al mondo?
Per lo stesso motivo che ha spinto voi a fare certe domande ingrate. Dovreste ringraziarmi, siete dei peccatori di prim’ordine ed io ho il coraggio di dire ciò che voi ipocriti non dite mai per paura di essere evirati. Io sarò evirato a breve.

Breve scazzottata dialettica con Don Alemanno, autore di Jenus di Nazareth - BeVtone

Crede ci sia bisogno di satira nel mondo?
No, ma tipo su Saturno un po’ sì.

Cos’è per lei la satira?
Un apostrofo marrone tra le parole “bella”, “domanda”, “del”, “cazzo”. Ok, svariati apostrofi. Vi risponderò come mi disse il mio trisnonno in punto di morte, mentre con una mano stringeva la mia e con l’altra mi accarezzava il viso: “Una delle due l’ho usata per grattarmi il culo”. Ecco, penso che il messaggio sia chiaro.

Perché ha deciso di usare la figura di Gesù come eroe e perché renderlo una sorta di incrocio tra Candide, Mr. Wiggles e il Breve scazzottata dialettica con Don Alemanno, autore di Jenus di Nazareth - Marzullo-272x400Massacratore?
Conosco tutti i personaggi da voi citati ma non ho idea di chi sia questo Gesù di cui parlate.

Quale crede sia il motivo della popolarità di Jenus?
Mah, credo che la gente fondamentalmente abbia bisogno di nuovi stimoli. Non per forza stimoli in quel modo lì che pensate voi, non per forza che includano il perineo. La gente ha voglia di verità, fame di spudoratezza e sete di sapienza. Io ho semplicemente trovato un modo per privarli di tutte queste cose in un colpo solo, offrendogli Jenus. Ma è un caso: se fosse capitato tutto in un altro giorno, magari mi sarebbe venuto in mente qualcos’altro… boh! Tipo un topo parlante che fa l’investigatore, o un papero che fa il marinaio. Cazzate insomma.

Crediamo di averla allontanata abbastanza dal suo impegno ecumenico, grazie per il suo prezioso tempo.
Grazie un cazzo.

Su Lo Spazio Bianco:
Anteprima del primo volume di Jenus di Nazareth

 

Riferimenti:
Il sito ufficiale: www.jenusdinazareth.com
La pagina Facebook: www.facebook.com/JenusDiNazareth

Breve scazzottata dialettica con Don Alemanno, autore di Jenus di Nazareth - jenus2_COVER_low_0

2 Commenti

2 Comments

  1. Mare

    3 giugno 2014 a 19:10

    Ovviamente a me della religione non può fregar di meno, ma le cose che fanno ridere (e che colpiscono nel segno) vanno un po’ al di là dello stile cacca-culo di don alemanno, e se parlano di cacca culo lo sanno fare con stile.

  2. Mare

    3 giugno 2014 a 19:09

    Disegni di qualità pessima con umorismo banale e scadente… Povero, è che proprio non fa ridere, ed è triste vedere come si ponga da arguto autore di satira.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio