Cinema e TV

I combattimenti di Kick-Ass 2 – Intervista a Mike Lambert (Fight Coreographer)

kick-ass-2-hit-girl

Vi portiamo dietro le quinte di , il sequel diretto da Jeff Wadlow, con una interessante e dettagliata intervista a Mike Lambert, fight coreographer della pellicola, il quale si è occupato della realizzazione delle principali scene d’azione e di combattimento presenti nel film. Mike ha al suo attivo una lunga carriera nel mondo del cinema e della televisione, avendo lavorato a numerosi lungometraggi  e serial tv anche nelle vesti di stunt. Tra questi sono da citare Il Monaco, Il Gladiatore, X-Men: Conflitto Finale, Casino Royale, Merlin e Il Trono di Spade.     I combattimenti di Kick-Ass 2 - Intervista a Mike Lambert (Fight Coreographer) - mikelambert

Ciao Mike. Per cominciare, puoi presentarti ai nostri lettori e raccontarci della tua carriera?
Ciao! Innanzitutto grazie per l’intervista. Mi chiamo Mike Lambert, ho 42 anni, mi piacciono le lunghe passeggiate sulla spiaggia e bere piña coladas analcoliche, ah! e sono uno stuntman/coordinatore di combattimenti che è stato abbastanza fortunato da aver potuto fare questo lavoro negli ultimi 21 anni!

Ci sono film o serie TV che ti hanno particolarmente ispirato per diventare uno stuntman e un coreografo di combattimenti? Ho letto sul tuo sito che guardavi A-Team…
Sono cresciuto guardando i film di Bruce Lee & Jackie Chan e su ogni tipo di arti marziali così ganzi da ispirarmi a imparare arti marziali e da accendere la scintilla che probabilmente mi ha portato a lavorare nell’industria cinematografica. Anche guardare film d’azione come I predatori dell’arca perduta o serie come A-Team mi ha fatto valutare l’idea di diventare uno stuntman…
Poi, quando avevo 21 anni, mi sono trasferito a Hong Kong per 6 anni,imparando i fondamenti del mestiere di stuntman, ed è stato un incredibile perfezionamento, ho lavorato fianco a fianco con alcuni dei maggiori esperti di HK di arti marziali, star del calibro di Jackie Chan, Jet Li e Donnie Yen e con alcuni dei migliori stuntmen cinesi!

Hai lavorato come stuntman in Kick-Ass, mentre nel sequel hai assunto il ruolo del coreografo di combattimenti. Quali sono state le maggiori sfide che hai dovuto affrontare durante le riprese?
Credo che la sfida maggiore per qualsiasi coordinatore di stunt e combattimenti sia far apprezzare al regista e ai produttori ciò che fa.
Mi piacciono tutte le mie coreografie [ahahah], ma la parte più difficile è farle piacere agli altri. Fortunatamente il regista di , Mr. , è stato fantastico: è molto lungimirante e oltretutto è anche un tipo molto piacevole. Ha giocato un ruolo importante nel mettere a punto certe parti delle sequenze di combattimento perché si integrassero con ciò che voleva da certi personaggi.
Inoltre il mio capo era Mr. Jimmy O’Dee, coordinatore degli stunt in KA2, che, oltre che un grande amico, è uno per il quale è fantastico lavorare: è una persona che sa cosa vuole ed è un artista di arti marziali molto esperto, quindi aveva tutto sotto controllo sia per ciò che riguardava i combattimenti che le scene di azione.

I combattimenti di Kick-Ass 2 - Intervista a Mike Lambert (Fight Coreographer) - hitgirl1-600x400

Oggigiorno i film d’azione mostrano molte scene di combattimento più o meno originali. Creativamente parlando, quanto è difficile creare una scena che colpisca e impressioni l’audience?
Oggigiorno è molto difficile essere originali in una scena di combattimento: un pugno è un pugno e un calcio è un calcio, ma il modo in cui l’attore interpreta il movimento o com’è girato e montato, ci dà modo di provare ad essere diversi nel presentare una sequenza di combattimento al pubblico.
Inoltre quando coreografo un combattimento provo a pensare cosa vorrei vedere se stessi guardando quel film, in quanto fan dei film di arti marziali o d’azione tendo a mettere insieme le mosse che mi farebbero felice o mi meraviglierebbero se fossi lo spettatore.
Ovviamente ognuno è diverso e non tutti apprezzeranno le mie scene di combattimento, ma va bene, non si può piacere a tutti, ma in generale a quelli che amano scene con arti marziali dovrebbero piacere le sequenze di Kick Ass 2.

Per quanto mi riguarda, credo che la scena che colpisce di più nel film sia il combattimento fra Hit Girl e Mother Russia. Puoi descrivere nei dettagli com’è stata realizzata, specialmente per quanto riguarda la collaborazione fra gli stuntmen e gli attori e Olga Kurkulina?
Durante le prime prove abbiamo deciso che Chloe Bruce e Helen Bailey [stunt ndr] lavorassero con Jimmy O’Dee, me e il resto dello stunt team. Sono state grandi nell’aiutarmi ad abbozzare la battaglia finale, entrambe sono stunt straordinarie e devo ringraziarle molto per l’aiuto.
Abbiamo creato qualche versione del combattimento, finchè non abbiamo ottenuto qualcosa che piacesse al coordinatore degli stunt, al regista e ai produttori , poi abbiamo cominciato a provare con la controfigura di Hit Girl, Miss Talila Craig, che è una stunt fantastica che dà sempre il 110% nelle sue performance. Tbh Tee (il suo nome d’arte) non è davvero un’esperta di arti marziali, ha un background come ginnasta, ma dato che si muove così bene, ha imparato facilmente le coreografie e le tecniche di arti marziali in pochissimo tempo: è diventata così brava che molti artisti marziali hanno pensato si stesse allenando da anni dopo averla vista in azione, tanto era autentica!

I combattimenti di Kick-Ass 2 - Intervista a Mike Lambert (Fight Coreographer) - motherrussiahitgirl-600x337

In effetti, mi piacerebbe avere Talila nel mio team in qualsiasi momento, in KA2 si è guadagnata la sua cintura! Quando si è trattato di cominciare a provare con gli attori, avevo Tee che recitava le parti di Hit Girl e un altro grande stunt, Mr. Ashley Beck, interpretava Mother Russia, quindi abbiamo diviso le sequenze in sezioni, visto che è il modo più facile per far imparare agli attori le mosse, poi lentamente abbiamo aumentato il ritmo finché siamo arrivati a una scena abbastanza fluida in cui i due attori interagivano al meglio.
Miss è stata favolosa, una gran lavoratrice e una gran brava ragazza, in più si muove benissimo e ciò ha reso la vita molto più semplice!
Era la prima volta che Olga lavorava di fronte a una macchina da presa, quindi era molto tesa, ma ha fatto un gran lavoro ed era come un soldato, mai una lamentela, semplicemente iniziava e andava avanti.
Il combattimento originale fra questi due titani durava più di quattro minuti, ma ovviamente abbiamo dovuto tagliarlo abbondantemente per via dei limiti di tempo. Nonostante ciò sono davvero contento di come siano venute lo scontro finale e le altre scene di combattimento in KA2.

Quanto ci vuole per creare la coreografia di una scenae di combattimento per un film come Kick-Ass 2?
Anche questo dipende da molti fattori: quanto a lungo possiamo provare? Quanto è complicata la scena? Per esempio: se ci sono più persone che lottano, se è un uno contro uno, se ci sono armi e anche se al coordinatore degli stunt e al regista piace o meno la prima versione del combattimento. Se non piace loro ci possono volere settimane per avere una versione che faccia contenti tutti.

Ci sono movimenti o colpi particolari nelle scene di combattimento? Ci puoi raccontare qualcosa?
Dunque, non voglio anticipare nulla a chi non ha visto il film, ma torna il nunchuku e nell’ultima scena di combattimento, viene da pensare ad un acquario.

I combattimenti di Kick-Ass 2 - Intervista a Mike Lambert (Fight Coreographer) - hitgirl2-600x337
Com’è stato collaborare con il regista e il resto del cast? Hai qualche bel ricordo da raccontarci?
Jeff e il resto del cast sono stati fantastici, per quanto riguarda momenti divertenti no, siamo molto professionali e non scherziamo mai sul set … … … sto scherzando! Ho molti ricordi divertenti, troppi per raccontarli tutti, ma per me la parte migliore di un film sono le prove, dove lavoro a stretto contatto con il team di stunt e facciamo il ‘pre viz’ (che è una sorta di storyboard visuale, dove io coreografo, giro e edito una sequenza di combattimento, sperando che sia il più simile possibile a come verrà il giorno delle riprese). Solitamente è molto divertente, si girano un sacco di outtakes (scene da tagliare) dove gli attori si dimenticano le scene o le coreografie dei combattmenti, generalmente esce fuori un sacco di ottimo materiale per i contenuti extra!

Ho visto che hai lavorato anche in Vampire Academy: Blood Sisters, il cui trailer è appena uscito. Ti va di raccontarci qualcosa di questo film e dei tuoi futuri progetti?
Si, in Vamp Academy ho lavorato di nuovo con Jimmy O’Dee ed ancora una volta è stata una gran squadra con cui lavorare! Abbiamo lavorato con molte persone del team di KA2, quindi la famiglia si è riunita di nuovo. Inoltre abbiamo avuto ancora la fotruna di avere un gran cast che si è impegnato molto nelle prove di stunt e di combattimento.
I combattimenti sono stati molto focalizzati sulle arti marziali con una bella varietà di stili, dai calci tipici del taekewondo a mosse di immobilizzazione di Jeet Kune Do all’aikido (di cui Jimmy è maestro di 6°dan) quindi spero che i combattimenti riescano a appassionare e far contenti i fan dei film di combattimento.
Per quanto riguarda il futuro, non so cosa farò la prossima settimana…[risate]… ma vedremo cosa ci porta! Ciò che vorrei fare un giorno è dirigere un film pieno zeppo di tutte le arti marziali, una sorta di omaggio al film di azione di Hong Kong, potrebbe succedere…
Infine, vorrei ringraziarti per esserti preso tempo per intervistarmi e vorrei ringraziare di cuore Mr. Jimmy O’Dee, per avermi preso nello stunt team come coordinatore dei combattimenti, e il resto dei performer:
Mr Buster Reeves, assistente del coordinatore degli stunt
Miss Talila Craig controfigura di Hit Girl 
Mr James Embree controfigura Kick Ass 
Mr. Ashley Beck, Mr. Arran Topham, Mr. Mark Kelly e il resto degli stunt che hanno fatto sì che questa esperienza fosse così meravigliosa.
Un altro grande ringraziamento va a Mr Jeff Wadlow (regista), Mr. David Reid, Mr. Adam Bohling, Mr. Tarquin Pack & Mr. (produttori).

 

English version here: lospaziobianco.com/241-kick-ass-2-mike-lambert-fight-coreographer

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio