BreVisioni

Long Wei #4 – L’inferno (Cajelli, Ascari, Mortarino)

Long Wei #4 - L'inferno (Cajelli, Ascari, Mortarino)	 - CoverDopo due ottimi episodi, il quarto numero di registra un piccolo passo indietro, evidenziando qualche limite, pur confermandosi una lettura agile e tutto sommato divertente. Il protagonista – e la sempre più presente “spalla” Vincenzo – si trova a investigare sui delitti di un serial killer che sceglie le sue vittime all’interno del quartiere cinese.
Saltando tra due linee temporali, a volte in maniera un po’ brusca, gli autori cercano di mantenere alta la tensione di una trama altrimenti piuttosto lineare, senza però raggiungere la qualità dei precedenti episodi. e puntano piuttosto ad approfondire i rapporti fra i personaggi, arricchire il cast di comprimari e rendere sempre più presente Milano.
I disegni ricchi di linee di Francesco Mortarino danno maggiore fisicità a e Vincenzo, con un effetto che può spiazzare rispetto ai tratti più essenziali visti finora. Curioso che il suo stile, maggiormente realistico rispetto a quello di chi lo ha preceduto, sia impiegato in un episodio dove il realismo delle vicende si prende qualche licenza, a partire dalle abilità dello stesso , qui ancora più “supereroe”, per arrivare alle armi e al comportamento degli antagonisti.
Proprio in merito a questi ultimi si segnala la scelta più discutibile dell’albo: i loro volti sono resi in maniera palesemente irrealistica, esasperandone i lineamenti come a rappresentare in maniera esplicita la loro malvagità interiore. Una banalizzazione che appare poco convincente e poco coerente con il segno usato per gli altri personaggi.

Abbiamo parlato di:
Long Wei #4 – L’inferno
, , Stefano Mortarino
Aurea Editoriale, settembre 2013
98 pagine, brossurato, bianco e nero – 3,00€

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio