Recensioni

Gli Incredibili X-Men #1 Marvel Now: tornano in Italia Uncanny X-Men e Cable con la sua nuova X-Force

Gli Incredibili X-Men #1 Marvel Now: tornano in Italia Uncanny X-Men e Cable con la sua nuova X-Force - Uncanny-X-Men-v3-001

Gli Incredibili X-Men #1 Marvel Now: tornano in Italia Uncanny X-Men e Cable con la sua nuova X-Force - U-XMI279L’evento Marvel Now porta con sé la rinascita della testata storica dei supereroi mutanti di casa Marvel, Uncanny . Brian Michael Bendis ai testi e Chris Bachalo ai disegni rilanciano l’albo facendone la casa del gruppo di “ribelli” guidati da Ciclope, deciso a portare avanti la propria interpretazione del sogno di Charles Xavier, incarnato nella sua “rivoluzione mutante” e in una nuova e segreta Scuola Xavier per Giovani Dotati, ubicata nell’ex complesso Arma X in suolo canadese.
Bendis porta avanti alcuni fili narrativi che aveva già iniziato a imbastire nella testata “sorella” I Nuovissimi X-Men, più precisamente il reclutamento e l’addestramento da parte della squadra di Ciclope dei nuovi giovani mutanti che stanno manifestando i loro poteri in giro per il mondo. Lo sceneggiatore, già da questi primi episodi, affianca le problematiche e le paure dei giovani protagonisti, alle prese con poteri e mutazioni che ancora non sanno gestire, con le ansie e i timori dei loro insegnanti (oltre a Ciclope, Emma Frost, Magik e Magneto), anch’essi alle prese con poteri che non riescono più a controllare, conseguenza degli eventi narrati in AvX.

Lo sceneggiatore conferma il suo guardare, nello sviluppo narrativo, al canone mutante stabilito da Chris Claremont. Nel primo numero ci restituisce Magneto quale personaggio ambiguo, a cavallo della linea di demarcazione tra eroe e criminale (d’altronde, anche Ciclope è ormai a tutti gli effetti considerato un villain dalla maggior parte dei supereroi e dei mutanti del Marvel Universe), atto a perseguire scopi personali al momento indecifrabili. Nel secondo numero sposta invece l’attenzione su Emma Frost, imbastendo un monologo iniziale e un successivo confronto dialettico con Scott Summers degni della miglior soap opera mutante, secondo il marchio di fabbrica di Claremont. Il rischio di tale approccio è l’eccessiva verbosità, già difetto della gestione di X-Chris, che può diventare nocivo se la lunghezza dei dialoghi diviene fine a se stessa e non contribuisce a uno sviluppo dell’intreccio, dei personaggi e delle loro relazioni.
Da un punto di vista grafico, Chris Bachalo è un artista ormai maturo, con uno stile personale sempre più asciutto e essenziale, che si coniuga a una costruzione della tavola mai banale, ma comunque sempre chiara e leggibile. Suo è anche il redesign dei costumi dei protagonisti che, tuttavia, se funziona ottimamente per Ciclope, creando un look iconico che ben si associa alla nuova idea che incarna nell’immaginario collettivo degli abitanti dell’universo Marvel, lascia interdetti nell’aspetto di Magneto, il cui nuovo look “all white” sembra mancare della forza visiva degna del carattere del personaggio.

Gli Incredibili X-Men #1 Marvel Now: tornano in Italia Uncanny X-Men e Cable con la sua nuova X-Force - Uncanny-X-Men-v3

Gli Incredibili X-Men #1 Marvel Now: tornano in Italia Uncanny X-Men e Cable con la sua nuova X-Force - Cable-and-the-X-Force-01-000L’albo Panini affianca agli episodi della nuova Uncanny la testata Cable & , con Dennis Hopeless ai testi e Salvador Larroca al reparto grafico. Questa nuova incarnazione del gruppo mutante guidato da Cable è una tra le più liete sorprese della ri(e)voluzione Marvel Now. Fin dall’esordio l’autore gioca su una storia che incrocia più linee temporali, enfatizzando le caratteristiche che sono stati marchi di fabbrica del supergruppo e del suo leader, fin dagli esordi negli anni ’90: il mistero che avvolge i piani e la figura di Cable (qua alle prese con un “problema” neurologico ancora tutto da scoprire) e l’ambiguità nella definizione di , sempre in bilico tra una cellula terroristica e un gruppo di eroi.
Hopeless crea una nuova squadra, riportando Forge tra le fila dei “buoni” e affiancando a Nathan la compagna di sempre, Domino, Colosso, ancora scosso dalle conseguenze di AvX e il Dottor Nemesis, oltre alla figlia adottiva di Cable, Hope Summers.
Larroca inserisce nelle tavole il marchio di fabbrica del suo stile, con un uso sempre più evidente del passaggio a china digitale che forse appesantisce troppo il tratto del disegno, pur senza inficiare lo scorrimento grafico della narrazione.

Abbiamo parlato di:
Gli Incredibili X-Men#279 (Gli Incredibili X-Men #1 Marvel Now!)
B. M. Bendis, Chris Bachalo
Dennis Hopeless, Salvador Larroca
, settembre 2013
80 pagine, spillato, colore – € 3,50

 

Gli Incredibili X-Men #1 Marvel Now: tornano in Italia Uncanny X-Men e Cable con la sua nuova X-Force - Cable-and-the-X-Force-01

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio