Home > BreVisioni > The Walking Dead #8 – Io non vengo con voi (Kirkman, Adlard)

The Walking Dead #8 – Io non vengo con voi (Kirkman, Adlard)

The Walking Dead #8 – Io  non vengo con voi (Kirkman, Adlard) - TWD8_coverAlcuni dei superstiti si trovano prigionieri e impotenti nei perversi meccanismi della comunità di Woodbury, guidata dall’uomo chiamato Governatore. La detenzione non sarà indolore né fisicamente né psicologicamente.
ha dimostrato, fin dall’inizio della sua saga, la volontà di creare una scrittura radicale e innovativa, senza affezionarsi troppo ai propri personaggi, fino alla menomazione e alla morte, spesso prematura, di figure più o meno centrali.
Sorprende trovare ora la prima, vera concessione dell’intreccio a schemi narrativi canonici e abusati. Dalla reclusione alla fuga dei protagonisti, passando per i rapporti con i carcerieri, gli eventi di questi episodi sono in gran parte prevedibilmente conformi a molte narrazioni di prigionia. Lo svolgimento appare a tratti sbrigativo e meccanico, strutturato più sull’effetto di scene cruente che su un impianto di fondo robusto.
Su tutto emergono i personaggi del Governatore, un antagonista per ora monodimensionale, e di Michonne, che la conclusione dell’albo prospetta come protagonista di una futura rivalsa per gli abusi subiti. Parlando di schemi narrativi noti, questo sarà un tema interessante: tra le tante, quale immagine di vendetta sceglierà Kirkman? Quella di Achille, dell’Edmond Dantès di Dumas, del rape and revenge di maniera degli anni Settanta? O tenterà magari una strada propria?

Abbiamo parlato di:
#8 – Io non vengo con voi
Robert Kirkman,
Traduzione di: Andrea Toscani ([email protected] Mouse)
– Giugno 2013
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 2,90 €
ISBN: 977228106800030008

The Walking Dead #8 – Io  non vengo con voi (Kirkman, Adlard) - TWD8_lunga

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.