Home > Notizie > Nuove Uscite > È in edicola Il Nuovo Male n.14, mensile di satira e idee diretto da Vincenzo Sparagna

È in edicola Il Nuovo Male n.14, mensile di satira e idee diretto da Vincenzo Sparagna

Comunicato Stampa

È in edicola IL NUOVO MALE n.14, mensile di satira e idee diretto da .

Nell’interno tra l’altro: un inedito apologo di Esopo raccontato da Tersite sulla beffa del governissimo “Il grillo, la volpe e le galline urlanti”, un È in edicola Il Nuovo Male n.14, mensile di satira e idee diretto da Vincenzo Sparagna - IL_Nuovo_MALE_n14importante testo/rivelazione di Vittorio Messori su Woytila e il falso/vero FUTUR POST, datato 1 gennaio 2101.

Ad aprire IL NUOVO MALE n.14, mensile di satira e idee diretto da Vincenzo Sparagna, l’editoriale di Tersite (alias Sparagna), che analizza, nella forma di una inedita favola del suo amico Esopo, “Il grillo, la volpe e le galline urlanti”, la beffa del governo delle larghe intese, che ha tradito le aspettative di cambiamento emerse dalle elezioni. Poi la ormai classica “Rassegna stampa dei Mali più diffusi”, con i giochi di parole di Marino Ramingo Giusti e i testi satirici di Cleono Zanzara, Piefrancesco Cantarella e Pablito Morelli e l’inchiesta sulle nuove religioni (incredibili, ma vere) in cui Teodonio Diodato (alias Graziano Graziani) presenta la religione dell’“Invisibile Unicorno Rosa” inventata dallo studente Steve Eley come ironica contestazione di ogni teismo.

Da segnalare anche il terzo capitolo filo/sofico della “Sporca storia di Sofia” di Guido Giacomo Gattai e una nuova storia ucronica di Andrea Panzironi, dedicata al ritorno dall’esilio cubano di Giangiacomo Feltrinelli, “Bentornato compagno Osvaldo”. Una pagina speciale è quella dell’Arcangelo Gabriele con l’Osservatore Celeste che, dall’interno del Vaticano, continua a rivelare segreti e pettegolezzi della Chiesa di oggi. Questo mese un iperreale e compiaciuto Vittorio Messori racconta, parodiando se stesso, il “Grande Miracolo della Ricrescita” grazie al quale verrà infine santificato il Beato Karol Wojtyla.

Il giornale è ricco di vignette, immagini e fumetti di Ugo Delucchi, che firma la copertina su “Nuovo Governo/Vecchi amori”, Giuliano, cui si deve pure la sequenza “Uccelli d’Italia”, Giorgio Franzaroli, Frago, Giulio Laurenzi, Giuseppe Del Buono, Gianni Cossu, Maila Navarra, Edoardo Cucciarelli, Malù, Cecigian, Bicio Fabbri, Carlo Gubitosa e Marco Pinna, autori della storia precaria “Lavoro nero in Parlamento”, Massimo Boccardini, e le new entry Emiliano Bruzzone e Leo Casanova.

Al centro un nuovo giornale falso/vero. Questa volta è il quotidiano metamediale “Futur Post”, che presenta lo stato del mondo al 1 gennaio 2101, senza mancare di ironizzare sulle catastrofiche profezie di certi attuali futurologi da strapazzo come il guru grillino Casaleggio.

www.frigolandia.eu

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.