Cronache

La magia Disney in mostra a Napoli Comicon

La magia Disney in mostra a Napoli Comicon

La magia Disney in mostra a Napoli Comicon - comicon2

Ci sono compleanni così grandi che non possono essere contenuti in una sola festa. Troppi invitati, troppe emozioni da condividere, troppo da festeggiare. Ci sono compleanni i cui festeggiamenti iniziano mesi prima del dovuto come, ad esempio, quelli per i tremila numeri di , in uscita in questi giorni!

Se poi, al festeggiato perfetto, , e alla ricorrenza eccezionale, i tremila numeri, dai la location giusta, cioè una città che si sa divertire valorizzando l’arte e cultura popolare, una città come Napoli, il mix è perfetto e tutto può succedere.

La magia Disney in mostra a Napoli Comicon - comicon1
Fonte: pagina Facebook di Topolino.it

Ad esempio, può succedere che nella sede del PAN (Palazzo delle Arti di Napoli) dal 21 Marzo al 26 Maggio sia possibile visitare una delle più belle mostre dedicate alla mai realizzata in Italia. Un evento che fonde l’aspetto strettamente artistico, mettendo in esposizione alcune splendide e rarissime tavole originali (da Scarpa a Cavazzano, passando per Barks di cui è presente anche uno dei preziosissimi oli) con l’aspetto collezionistico, rendendo ammirabili (è proprio il caso di usare questo termine) alcune delle pubblicazioni più introvabili legate al mondo del topo più famoso di tutti i tempi. Chicche come il primo numero di Topolino libretto e del ancor più iconico Topolino Giornale, volumi di una rarità inenarrabile di cui si vocifera esistano pochissime copie (o forse una sola…).

Anche l’aspetto ludico e quello storiografico, per non dimenticare tutte le fasce di età, hanno composto il ricco puzzle degli aspetti curati nella mostra. Se da una parte una serie di cartelli riccamente illustrati dipingevano un percorso capace di guidare il visitatore nella storia della in Italia, dall’altra una serie di installazioni (indimenticabile la riproduzione in scala 1:1 della macchina del tempo del Prof. Zapotec) hanno sollecitato la fantasia dei più piccoli e non solo.

La magia Disney in mostra a Napoli Comicon - comicon3
Fonte: pagina Facebook di Topolino.it

Sempre ai più piccoli erano inoltre rivolti i laboratori creativi che si sono svolti prima al PAN stesso e nel meraviglioso e ameno spazio Disney, alla Fiera d’Oltremare poi, durante i giorni del . Proprio in quella sede è stato confortante e sorprendente vedere decine, forse centinaia di giovani lettori confrontarsi e lasciarsi guidare dal Team Disney in un percorso creativo diviso in vari segmenti.

In questi laboratori, aperti con orario continuato dalle 11.00 alle 19.00, gli appassionati hanno potuto sperimentare l’ebbrezza di lavorare a un vero e proprio giornale “topolinistico”! Da una parte, i giornalisti in erba hanno realizzato articoli a vario tema, dalla Città della Scienza allo sport, illustrati con i personaggi disneyani; da un’altra si svolgeva la ricerca iconografica, con la finalità di fondere insieme disegno e foto, con illustrazioni evocative di un idoneo servizio fotografico a supporto degli articoli. Infine, un terzo laboratorio rivolto alla creazione di un vero e proprio fumetto, una striscia a sei vignette, realizzata in collaborazione tra i partecipanti e gli autori Disney presenti. Oltre a questo nucleo centrale di laboratori, destinato alla creazione di un proto-numero di Topolino, ha riscosso molto successo il mini corso di disegno, che si poneva la finalità di introdurre giovani lettori allo stile disneyano!

La magia Disney in mostra a Napoli Comicon - comicon4
Fonte: pagina Facebook di Topolino.it

Autori come Blasco Pisapia, Marco Gervasio, Stefania Fiorillo, Alberto Savini e tutto lo staff Disney (dal direttore a Aldo Carrier Ragazzi, Gabriella Valera, Gianluca Panillo e Francesca Agrati, solo per citarne qualcuno) hanno dedicato ore e ore, nelle due sedi, a stimolare il talento e la fantasia degli appassionati che, sorprendentemente, si sono scoperti essere non solo ragazzi o adolescenti, essendo state molte le volte in cui i laboratori sono stati frequentati da ventenni desiderosi di apprendere qualche dinamica disneyana o semplicemente di divertirsi. Questo ha generato un’interazione fra le varie fasce d’età e competenze che aveva un che di rasserenante. Come se lo spazio Disney del Comicon fosse un posto in cui, nella confusione della creazione, ognuno, comunque, ha il suo posto ben definito. In cui ognuno è utile, indispensabile e piacevole al tempo stesso.
Un incanto tipicamente firmato Disney.

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio