News su incontri, presentazioni, manifestazioni e mostre.

Giovedì 16 maggio a Ro​ma l’incontro sulla scrittura creativa “Scrivere per raccontare​”

Comunicato Stampa

image001

Scrivere per raccontare
Libri, fumetti, teatro 
dalla penna alla rappresentazione

Giovedì 16 maggio alle ore 18.00
Biblioteca Rispoli
Piazza Grazioli 4 – Roma

L’Associazione Civita e le Biblioteche di Roma Capitale organizzano, nell’ambito delle iniziative della “Scuola del Racconto”,  un incontro sulla scrittura creativa dal titolo “Scrivere per raccontare. Libri, fumetto, teatro dalla penna alla rappresentazione”. L’evento si svolgerà giovedì 16 maggio, alle ore 18.00, presso la Biblioteca Rispoli, piazza Grazioli 4.

Prenderanno parte all’iniziativa Edoardo Sylos Labini, che con il suo Gabriele d’Annunzio “Amori e battaglie” ha raccontato il Vate sui palchi di tutta Italia, il quale interverrà sull’argomento come nasce uno spettacolo che racconta uno scrittore e lo spettacolo come diviene fumetto e e-book interattivo; Angelo Mellone, dirigente Rai, scrittore e autore teatrale, che con “AcciaioMare” racconta l’epopea della nascita dell’Ilva, parlerà di come può nascere uno spettacolo da un libro in versi. Dalla poesia, quindi, al teatro. Un teatro dove la musica si fa parola. E ancora Emanuele Merlino, autore teatrale, che dopo una lunga serie di spettacoli dedicati alle passioni di personaggi storici ha realizzato la sceneggiatura di “Street Idols”, nuova serie di fumetti e primo reality comics, ambientato in luoghi reali di Roma è un originale modo per raccontare le storie e le parole di chi la nostra città la vive davvero.

Per informazioni e prenotazioni: [email protected]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.