Home > Notizie > Mostre e incontri > Acquaviva Diabolica: passato, presente e futuro del fumetto

Acquaviva Diabolica: passato, presente e futuro del fumetto

Comunicato Stampa

Torna alla carica l’associazione Sviluppo PICENO, questa volta con una iniziativa che permetterà al pubblico di tuffarsi completamente nel mondo dei Acquaviva Diabolica: passato, presente e futuro del fumetto - Acquaviva_diabolika-212x300fumetti. L’evento nasce da una provocazione: un biglietto in cui il famoso annuncia di voler svaligiare la preziosa ed amatissima chiesa di San Rocco ad Acquaviva Picena. L’imprendibile ladro dei fumetti, questa volta alza l’asticella del rischio, dando un preciso appuntamento: domenica 19 maggio alle ore 17:00 proprio nell’incantevole chiesa acquavivana.

All’interno di questo originale evento, patrocinato dall’Amministrazione Comunale di Acquaviva Picena, , si potrà assistere all’apertura di un’esposizione monografica dedicata ad Angelo Maria Ricci – celeberrimo disegnatore di Diabolik, che omaggerà questa iniziativa attraverso la sua prestigiosa presenza. Non mancherà un’intervista esclusiva, a questa autorevole firma del panorama fumettistico nazionale e non solo, dal titolo “Io e Diabolik”. Nel fitto programma dell’appuntamento, si potrà poi assistere ad una tavola rotonda realizzata grazie alla collaborazione dell’associazione Dimensione Fumetto di Ascoli Piceno , sul tema “Manga e non solo”.

L’incalzante serata condurrà poi il pubblico nella Sala del Palio dove alle ore 19:00 ci sarà l’apertura di un’ulteriore esposizione di fumetti divisa in due sezioni: “La canzone italiana nei fumetti” con le illustri firme del panorama italiano e “Scroll Bound” fumetto della giovane e talentuosa artista nostrana Claudia Cocci.

Alle ore 19:30 “Acquaviva Diabolika” si concluderà con uno sfizioso aperitivo offerto a tutti i partecipanti e realizzato esclusivamente con le produzioni a chilometro 0, le migliori eccellenze provenienti della terra dell’imponente Fortezza Medievale.

www.dimensionefumetto.it  

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.