Home > Articoli > Recensioni > Ebbene si’, maledetto Carter! – Antologia di SuperGulp!

Ebbene si’, maledetto Carter! – Antologia di SuperGulp!

Ebbene si', maledetto Carter! - Antologia di SuperGulp! - immagine1-914Era il lontano 1972 quando la Rai mando’ in onda la prima edizione di Gulp! I fumetti in Tv, una trasmissione che da lì fino al 1980 avrebbe rappresentato non solo un grande successo televisivo, ma soprattutto un tassello di straordinaria importanza per la storia del fumetto in Italia.
Non più fumetti e non ancora cartoni animati, i filmati in “semi-animazione” presentati nel programma, curato da Giancarlo Governi e Guido De Maria, avevano per protagonisti alcuni tra i personaggi più importanti del passato, ma anche eroi più recenti che popolavano le allora affollatissime edicole italiane. Da Alan Ford alle Sturmtruppen, da Corto Maltese a Cocco Bill, e tantissimi altri, non ultimo il personaggio simbolo della trasmissione, Nick Carter, creato per l’occasione dal duo Bonvi/De Maria.

Con gli anni si aggiunsero anche cartoons veri e propri acquistati dall’estero. Dalla Francia arrivarono Asterix e Tin Tin, dagli USA i supereroi Marvel. Sulla spinta del successo di Gulp!, che si chiamerà ! nelle edizioni successive, il fumetto raggiunse vette di popolarità senza precedenti, ma soprattutto conobbe una giusta consacrazione culturale grazie ad intellettuali illuminati quali Eco e Del Buono. In sostanza “I fumetti in Tv” completarono e diedero eco all’opera fondamentale iniziata sulle pagine delle riviste contenitore (Linus, Eureka, Il Mago…).

Nell’approssimarsi del trentennale della trasmissione, Vito Lo Russo, assieme a Governi e De Maria, ha avviato un lungo lavoro di ricerca per riportare alla luce quanto più materiale possibile. Un lavoro titanico reso molto problematico dal fatto che le puntate venivano registrate allora in uno standard video, il Sony V600, oggi illeggibile.
Risultato di tale ricerca, una mostra itinerante che dal 2002 fa tappa nelle principali città d’Italia (la prossima è Roma), e questo impedibile cofanetto edito da Salani in collaborazione con Rai Trade.

Piatto forte la videocassetta, nella quale rivediamo nell’ordine:
Alan Ford e il Gruppo TNT: “Ipnos” – di Max Bunker e Paolo Piffarerio
Sturmtruppen – di Bonvi
Jak Mandolino: “Ruba di qua, ruba di la’” – di Jacovitti
Corto maltese: “La laguna dei bei sogni” – di Ugo Pratt
Nick Carter: “L’arma Segreta” – di Bonvi e Guido De Maria
Backstage sulla realizzazione di Nick Carter

Se le “strisce” di Bonvi e Jacovitti sembrano un po’ risentire del tempo, coi loro ritmi e tempi comici un po’ datati e più consoni alla carta stampata che alle dinamiche televisive, gli altri episodi risultano ancora magnifici e ricchi del fascino dell’epoca, su tutte l’onirica avventura di Corto Maltese. Straordinario anche il backstage di Nick Carter con un Bonvi incontenibile. Nel volumetto allegato sono presenti le testimonianze e i ricordi dei curatori, nonche’ le dettagliate schede dei personaggi ospitati dalle varie edizioni di SuperGulp!

Insomma un prodotto da non lasciarsi sfuggire per chi, ancora prima dell’arrivo dei cartoni giapponesi, incollato alla tv seguiva le gesta degli eroi dei giornalini, ma anche per le generazioni successive che non hanno conosciuto tale piacere. Un’occasione attesa oltre vent’anni che regala nostalgia e tanto buon umore.

“…e l’ultimo chiuda la porta!”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.