Home > Notizie > Nuove Uscite > Carlo Chendi, il maestro Disney si racconta nel volume Tunuè

Carlo Chendi, il maestro Disney si racconta nel volume Tunuè

Comunicato Stampa

Un volume prezioso per ripercorrere con un grande maestro come circa mezzo secolo di fumetto italiano.Carlo Chendi, il maestro Disney si racconta nel volume Tunuè - chendi_2012_cover_store

“Am arcòrd ssànt’ann fa”… (“Mi ricordo Sessant’anni fa”…), così inizia il racconto di una fantastica carriera, quella dello sceneggiatore Carlo Chendi, che conta più di 18.000 pagine scritte per le più importanti testate Disney e non solo, nel libro “Scrivere a fumetti”.

Dalla sua penna hanno preso vita tantissime storie di Pepito, Whishshy e Gogo, Pon Pon e poi la vasta produzione disneyana alle prese con Paperino e Topolino, Pippo e la strega Nocciola…storie rimaste nel cuore dei lettori come la famosa Zio Paperone Mecenate per forza, disegnata dal grande Giorgio Cavazzano, una storia che ha segnato per la testata Topolino il record delle 1.063.000 copie. Le sue storie, tradotte in tutto il mondo, e amatissime in Francia tanto che i lettori d’oltralpe pensavano che fosse un loro connazionale, continuano a essere ristampate e lette ancora oggi e hanno dato a Carlo Chendi una meritata notorietà come uno dei più originali autori di storie a fumetti del Novecento.

IN LIBRERIA DAL 24 GENNAIO 2012

L’autore
Carlo Chendi, sceneggiatore di fumetti dal 1952, è oggi uno dei massimi esponenti del settore. Nella sua vasta produzione disneyana spiccano la creazione del papero extraterrestre Ok Quack e dell’investigatore privato Umperio Bogarto per i disegni di Giorgio Cavazzano, l’identità segreta di Paperino «agente QQ7», i duetti tra Pippo e la Fattucchiera Nocciola. È stato la «C» dello Studio Bierreci Comics (Luciano Bottaro, Giorgio Rebuffi e Carlo Chendi) e per questi colleghi disegnatori ha «sceneggiato» numerose storie di Pepito, Whisky e Gogo, Pon Pon e altri personaggi di loro creazione. Ha scritto decine di saggi sulla «Comic Art» per cataloghi e riviste del settore e dal 1972 cura l’organizzazione della Mostra Internazionale dei Cartoonists di Rapallo. Nel 1996 ha ricevuto il premio Yellow Kid, oscar mondiale del fumetto, come miglior autore.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.