Nuove Uscite

Nova Express: i grandi classici del fumetto mondiale

Nova Express: i grandi classici del fumetto mondiale

Comunicato Stampa

NOVA EXPRESS: UN NUOVO MODO DI LEGGERE IL FUMETTO CHE HAI SEMPRE SOGNATO.Nova Express: i grandi classici del fumetto mondiale - 001_Edizioni

Chi di noi non ha mai fantasticato di poter leggere i grandi classici del fumetto mondiale, ormai irreperibili in un mercato dominato dal fumetto supereroistico e giapponese? Nova Express è una nuova iniziativa editoriale, di cui è partner tecnico, che dà la possibilità ai lettori di toccare con mano i titoli che hanno fatto la storia del fumetto, iniziando da una serie mitica degli anni Sessanta: LEFRANC di Jacques Martin, uno dei maestri della linea francobelga.

Diventa socio di Nova Express!

Nova Express: i grandi classici del fumetto mondiale - sfondolefranc_1Nova Express vuole aprire, nell’era di internet, un canale diretto coi suoi lettori, dando loro la possibilità di ricevere i volumi pubblicati direttamente a casa o di ritirarli personalmente alle fiere di settore. Per diventare soci di Nova Express basta sottoscrivere un abbonamento, e il gioco è fatto. Fino al 31 dicembre 2012 è attiva anche per i lettori di una speciale offerta che copre l’intero programma editoriale al prezzo di soli 99,00 Euro (invece di 148,00 Euro! Lo sconto è del 33%).

 

Programma editoriale 2013: LEFRANC – L’integrale

Per il primo anno, Nova Express ha deciso di puntare ad un’unica serie. Il programma editoriale Nova Express 2013 è infattiNova Express: i grandi classici del fumetto mondiale - coleccion_lefranc-160x300 dedicato a Guy Lefranc, il biondo reporter del Globe creato dalla penna di Jacques Martin nel 1952. Si compone di 7 volumi in edizione variant (ciascuno contenente tre albi dell’originale serie francese), più una serie di prodotti esclusivi legati al personaggio (placche smaltate, segnalibri) e accesso ad una sezione del sito con contenuti speciali. Lefranc, affascinante giornalista appassionato di automobili, è l’eroe senza macchia di questa serie di avventure ricca di colpi di scena e di ingredienti scottanti che l’hanno resa una delle più amate dai lettori di tutto il mondo. Al suo fianco, nei viaggi che lo portano in ogni angolo della terra, la giovane spalla Jeanjean e l’affabile ispettore della polizia francese Renard. E contro di loro il terribile Axel Borg, l’acerrimo nemico impossibile da catturare, intenzionato a mettere le mani sul destino del umanità.

Jacques Martin (1921-2010)
Ha formato con Hergé (1907-1983, “padre” di Tintin) e Edgar-Pierre Jacobs (1904-87, “padre” di Blake e Mortimer) la celebre triade altresì nota come “Scuola di Bruxelles”, il cui stile riconoscibile si basa su una linea pulita (ligne claire) e una policroma colorazione a tinte piatte, oltre che sulla presenza di ampi testi in funzione narrativa o dialogica e la forte tensione avventurosa delle vicende, sia nelle storie comico-umoristiche sia in quelle realistiche.
La carriera di Martin, iniziata con varie esperienze come soggettista e disegnatore, si è delineata nettamente a partire dal 1948 quando è entrato nell’organico del settimanale Tintin. Su quelle pagine ha pubblicato lo stesso anno Alix, l’intrepido, un fumetto ambientato nella Roma di Cesare. La giovane età dei due eroi – che permetteva ai lettori di proiettarsi nei loro panni e di vivere vicariamente le loro avventure – e la fedeltà della ricostruzione storica decretano il successo di questa serie. Nel 1952 sulle pagine di Tintin comparvero poi le prime tavole de La grande minaccia, in cui il giovane reporter Guy Lefranc è impegnato a sventare un micidiale attentato alla sicurezza della Francia ordito dal perfido villain Axel Borg. Qui inizia il mito, qui inizia l’avventura di Nova Express.

2 Commenti

2 Comments

  1. Nico

    6 febbraio 2014 a 08:41

    mi sono associato a Lucca, pagando anticipatamente per avere la serie completa cori il mozzo, per natale, non è arrivato nulla, ho cercato più volte di contattare telefonicamente e per mail novaexpress per capire se ci fossero problemi, nessuna risposta, comiuncio a credere che…..

    • la redazione

      la redazione

      6 febbraio 2014 a 09:03

      Ci auguriamo che presto vengano date nuove informazioni e che il progetto parta quanto prima. Se sapremo qualcosa, non mancheremo di comunicarlo.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio