Home > BreVisioni > Fulù (edizione absolute) (Trillo, Risso)

Fulù (edizione absolute) (Trillo, Risso)

Fulù (edizione absolute) (Trillo, Risso) - Fulù-edizione-absolute-1Grazie a è disponibile in Italia un volume che propone in versione integrale l’epopea della giovane africana albina Fulù creata dalla coppia di autori argentini e .

Seguiamo dunque la protagonista che viene strappata dalla terra natia per poi essere venduta come schiava nel Sudamerica del XVI secolo.
La bellezza che la contraddistingue ha un qualcosa di primordiale e di intensamente selvaggio che non lascia indifferente alcun uomo: molti, credendo di poterla fare propria, ne verranno invece catturati e condotti alla rovina. Non a caso all’inizio della vicenda la ragazza, nonostante sia in catene e alla mercé dei padroni, non dà mai l’impressione di essere in pericolo, quanto di costituire un elemento destabilizzante, una minaccia espressa dai suoi occhi ferini senza paura. Quando però si scoprirà donna, conoscendo l’amore e diventando in un certo senso più umana, sarà allora che il suo destino comincerà a compiersi…

Fulù (edizione absolute) (Trillo, Risso) - Fulù-edizione-absolute-2Un’opera in continua evoluzione. Dapprima Trillo si concentra sul microcosmo della ricca famiglia che acquista Fulù, muovendosi tra segreti, invidie e amanti, poi allarga lo scenario e lo rende più avventuroso. Anche l’elemento soprannaturale assume via, via un peso diverso mentre a rimanere costante è il fascino dei chiaro-scuri di Risso i cui disegni, qui proposti in bianco e nero, contribuiscono non poco a rendere suggestiva l’atmosfera della storia.

Abbiamo parlato di:
Fulù (edizione absolute)
Carlos Trillo, Eduardo Risso
001 Edizioni, 2012
250 pagine circa, brossurato, b/n – 20€
Traduzione: Trininad Fernandex Gonzales
ISBN: 9788896573365

Fulù (edizione absolute) (Trillo, Risso) - Fulù-edizione-absolute-3

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.