Home > BreVisioni > Voyager #1 – Un nuovo futuro (Boisserie, Stalner)

Voyager #1 – Un nuovo futuro (Boisserie, Stalner)

Voyager #1 - Un nuovo futuro (Boisserie, Stalner) - voyager1t1Il primo numero di Voyager della neonata ricalca (pedissequamente) le orme della formula proposta da qualche mese dalla GP Publishing: una serie francese, ridotta al formato Bonelli unendo due uscite di 48 pagine in un volumetto di 96. Boisserie ai testi e Stalner ai disegni offrono una storia dai contorni ancora non ben definiti, ambientata in una futuro dispotico in cui le multinazionali sono diventate proprietarie delle principali città del globo. L’incipit, già di suo sufficiente per uno sviluppo di centinaia di pagine, rappresenta però solo la cornice di un quadro ben più articolato. Tutto ruota intorno a Vedder, protagonista anomalo che appare giusto in una manciata di pagine e, soprattutto,capace di teletrasportarsi e viaggiare nel tempo.
Da che epoca proviene? Quali eventi della storia l’hanno visto protagonista e in che veste? E qual è il filo di vita che lega la sua esistenza a quella di tre gruppi di ragazzini-cavie creati in laboratorio dal misterioso Padre?
In questo primo numero si imbastisce un affresco pieno di domande ma si dipingono poche risposte.
Scorrevole, anche se complessa, la narrazione. Piacevoli ma fin troppo classici i disegni; si nota, in questa più che in altre pubblicazioni simili, come la tavola fosse stata pensata anche in funzione del colore. Interessanti le copertine di Guarnido, che, ben lontano dai capolavori grafici di Blacksad, rivela di essere più bravo a tratteggiare i personaggi antropomorfi che gli umani.

Abbiamo parlato di:
Voyager #1  –  Un nuovo futuro
Pierre Boisserie, Eric Stalner e
Traduzione de I Cosmonauti
Editoriale Cosmo, Ottobre 2012
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 2,90 €
ISBN: 9772281242004

 

Voyager #1 - Un nuovo futuro (Boisserie, Stalner) - VOY12-P4-ext1

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.