Home > Notizie > Nuove Uscite > Alessandro Sanna e AkaB inaugurano la collana Sigilli – in anteprima a Lucca

Alessandro Sanna e AkaB inaugurano la collana Sigilli – in anteprima a Lucca

Comunicato Stampa

Alessandro Berardinelli Editore presenta: SIGILLI
Grandi classici della letteratura tradotti in immagini da artisti visionari.
In anteprima a Lucca Comics and Games padiglione S.Giusto, stand E401

Alessandro Sanna e Akab inaugurano Sigilli un’iniziativa editoriale di Alessandro Berardinelli in cui classici della letteratura vengono illustrati senza testo. Una scelta che riconosce al disegno il suo potere primitivo, autonomo e istintuale, capace di raccontare storie senza l’ausilio della parola. I due artisti hanno scelto delle opere letterarie per darne la loro personale interpretazione grafica e concettuale.

Alessandro Sanna ci introduce al romanzo Moby Dick, il capolavoro di Herman Melville, attraverso due percorsi speculari: da un lato la storia della ciurma e del suo capitano, dall’altro quella della celebre balena bianca. Gli acquerelli di Sanna evocano l’incessante sciabordio delle onde, i tuoni assordanti del mare in tempesta. I paesaggi sono macchie che non hanno bisogno di contorni. Le figure umane, ridotte a sagome, si agitano febbrilmente in una metamorfosi che le riporta alla loro natura di animali mentre dal lato opposto il cetaceo viaggia sino al cospetto di antiche divinità marine che popolano un imperscrutabile abisso senza tempo. Al centro del libro le due letture si incontrano in un disegno dai caratteri epici, nell’attimo che precede lo scontro.

 Alessandro Sanna e AkaB inaugurano la collana Sigilli - in anteprima a Lucca - Akab

AkaB invece ha scelto Storia di una madre, una fiaba di Hans Christian Andersen. Le immagini ripercorrono le vicende di una madre che non si dà pace per la perdita del figlio. Durante un’ostinata ricerca colma di asperità, la protagonista trascina con se il lettore attraverso paesaggi gelidi e desolati, finchè stremata e privata della giovinezza si arrende ad un volontà più grande della sua. Il tratto è graffiante e inasprisce le forme che diventano espressione di un sentimento di angoscia inconsolabile.

Un progetto internazionale per natura, il cui grande valore artistico trova la giusta collocazione in libri di qualità eccellente, concepiti per appassionati e collezionisti che apprezzano un lavoro di stampa minuzioso e sapiente, volto a valorizzare al massimo lo stile e la tecnica di ogni artista.


 GLI AUTORI

AKAB. AkaB è uno dei fondatori dello Shok Studio e membro del collettivo Dummy. Ha collaborato come editor con molte case editrici statunitensi e pubblicato diversi libri editi in Italia: l’ultimo, uscito per Logos, è intitolato Come un piccolo Olocausto. Dopo vari cortometraggi ha realizzato un primo lungometraggio nel 2003, Mattatoio – selezionato alla Mostra del Cinema di Venezia, a cui sono seguiti altri lavori dietro la macchina da presa.

ALESSANDRO SANNA. Nato nel 1975, vive e lavora in provincia di Mantova realizzando testi e illustrazioni per libri d’arte. Tiene corsi per insegnanti e laboratori di pittura e disegno nelle scuole. Nel 2009 ha ricevuto il premio Andersen come miglior illustratore dell’anno. Il prossimo anno uscirà negli Stati Uniti d’America un suo romanzo grafico per sole immagini dedicato al fiume PO. Attualmente è docente di illustrazione per l’editoria presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna.

ALESSANDRO BERARDINELLI. Nasce a Verona nel 1985. Dopo essersi diplomato in fotografia allo IED di Milano, lavora nella storica stamperia di famiglia dove affianca il padre nella realizzazione di edizioni di grafica per autori di fama internazionale. Nel 2010 e 2011 dirige una galleria d’arte contemporanea a Palermo. Apre la sua casa editrice nel mese di marzo 2012. Studia teologia al Seminario Vescovile di Verona.

www.alessandroberardinellieditore.com

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.