Home > Notizie > Mostre e incontri > Cinismo e volgarità surreali a Sarzana: arriva Braccio di Culo

Cinismo e volgarità surreali a Sarzana: arriva Braccio di Culo

Comunicato Stampa

Cosa succede se nella tranquilla e piacevole Sarzana, in provincia di La Spezia, arriva Braccio di Culo? Una valanga di Cinismo e volgarità surreali a Sarzana: arriva Braccio di Culo - viewer13cinismo e di buffe situazioni surreali si sta per abbattere sulla città, il tutto rigorosamente all’insegna del politicamente scorretto. La data prevista è il 29 settembre, l’orario le 15.30, il luogo la libreria del fumetto Comic House, in via Gramsci 25/a, dove , presenterà l’albo che raccoglie le scellerate avventure di Braccio di Culo, edito da . Per l’occasione l’autore si intratterrà col pubblico e sarà a disposizione per dediche, autografi e sketches!

 Nato sul web e definito il fumetto più politicamente scorretto dell’anno, arriva su carta dal 20 settembre 2012, grazie al “perfido genio” di Emanuele Tenderini, e da tanti altri disegnatori che negli anni si sono passati la matita.

Il fumetto, tra il comico e il surreale, racconta le vicissitudini del povero Braccio di Culo, nato con un sedere al posto della mano sinistra, e per questo deriso e maltrattato da tutti. Ovunque vada non c’è persona che perda l’occasione di umiliarlo, neanche i suoi stessi genitori e persino Bob, il suo amico immaginario. Gli eccessi, la volgarità portata all’estremo, spesso insensata e orgogliosamente fondata sul pregiudizio, la leggerezza e la cosciente incoscienza priva di ogni pretesa morale, una violenza così assurda da diventare comica sono la formula vincente di questo fumetto, già amatissimo in rete. Definito dallo stesso Tenderini “cinico, aggressivo, violento, volgare, non adatto ad un pubblico di minori“, i toni delle vicende del povero giovane dai capelli rossicci, si spingono talmente in alto da rendere il tutto così surreale che è impossibile non ridere delle disgrazie di quel povero “sfigato”. Provare pietà o abbandonarlo al suo tragico destino? Inutile dire che tutti hanno sempre propeso per la seconda alternativa.

www.dentiblu.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.