Mostre e incontri

Anche Tex in aiuto del Teatro di Carpi

Anche Tex in aiuto del Teatro di Carpi

Comunicato Stampa

In aiuto al Teatro Comunale di Carpi arriva anche Tex Willer, indiscussa icona nella storia dei comics in Italia.Anche Tex in aiuto del Teatro di Carpi  - viewer6 Nel pomeriggio del prossimo 29 settembre, nel corso della Festa del Racconto 2012, si terrà una particolarissima asta di tavole originali del fumetto creato da Giovanni Luigi Bonelli, con lo scopo di destinare i fondi raccolti al restauro dello storico edificio cittadino, danneggiato dai terremoti di maggio. L’obiettivo è quello di poter ‘battere’ almeno un centinaio di tavole originali messe a disposizione da oltre quaranta disegnatori che dal 1948 ad oggi si sono alternati a lavorare per Tex.

L’interesse collezionistico per le tavole originali di comics non è più limitato ad un ambito di pochi appassionati: da fenomeno di nicchia si è trasformato in una più vasta attenzione verso i pezzi unici che le tavole rappresentano, coinvolgendo trasversalmente più generazioni. Dai primi contatti si registra una grande adesione degli autori di Tex nel mettere a disposizione gratuitamente le loro opere. L’organizzazione logistica sarà a cura della Libreria antiquaria e Casa d’asta Little Nemo di Torino che opera da anni in questo settore. Una garanzia di serietà e qualità.

Si usa spesso l’espressione “case di carta”, riferendosi a edifici (speriamo sempre meno!) mal costruiti. Questa volta, al contrario, con la “carta”, quella vera, quella disegnata, si contribuisce a ricostruire, si cerca un riscatto! Per comprendere il clima di condivisione e di collaborazione su cui si basa questa iniziativa, ideata da Daniela e Roberto Festi, è necessario fare un passo indietro di dieci anni, quando si creò tra le città di Carpi e di Trento e Sergio Bonelli, un rapporto di collaborazione che divenne presto amicizia e che, grazie al lavoro dei curatori Roberto Festi (trentino) e Odoardo Semellini (carpigiano), divenne un sodalizio vincente che ora si ricompone per la nobile causa del restauro del Teatro Comunale di Carpi. Alla fine degli anni Novanta furono quattro le mostre organizzate dai Comuni di Carpi, Trento e Torino che ponevano l’attenzione su alcuni aspetti del fumetto nazionale ed internazionale, elevando il fumetto alla dignità artistica che oggi nessuno nega. E’ da questo sodalizio, in particolare grazie al ruolo determinante della Sergio Bonelli Editore, coinvolta a pieno titolo nell’iniziativa a favore della città di Carpi, che nasce l’idea di sfruttare quei contatti consolidati a favore di Carpi e del grave dramma che la città sta vivendo. Tutti di nuovo “arruolati”, dunque, questa volta per dare un aiuto concreto, e un segno, che possa contribuire a una piccola ma significativa ricostruzione. Una buona occasione per unire solidarietà e cultura.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio