Essential 11

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo - slide1real

Un gioco: senza altro criterio che quello soggettivo, abbiamo chiesto a Marco Rizzo, giornalista e autore di fumetti (“Peppino Impastato, un giullare contro la mafia”, “Mauro Rostagno, prove tecniche per un mondo migliore”)  nonché collaboratore e traduttore per Edizioni BD e e fondatore storico del sito ComicUs.it, una selezione di 11 storie o saghe degli X-Men che preferisce.

 

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo - 250px-Fenice_neraLA SAGA DI FENICE
di , Dave Cockurm e John Byrne

Nei lunghi anni di gestione degli X-Men firmata (escludendo ahinoi i mediocri ritorni di fiamma), l’autore ha sempre saputo equilibrare momenti epici puramente supereroistici e ritratti intimi dei personaggi.
La saga di Fenice è l’apice della gestione claremontiana e forse dell’intera storia mutante per come passa con disinvoltura dalle tragedie cosmiche alle piccole tragedie personali, con un cast ben definito di personaggi ottimamente caratterizzati.
Merito senz’altro anche del contributo dell’ex golden boy del fumetto USA, John Byrne.

La Saga di Fenice Nera
Chris Claremont, Dave Cockurm, John Byrne
Super-Eroi Le Grandi Saghe #41, , 2011
brossurato, 9,99€

 

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo - dio-ama-luomo-uccideDIO AMA, L’UOMO UCCIDE
di Chris Claremont e Brent Anderson

Temi come la religione, le missioni ideologiche e la diversità sono alla base degli X-Men, specie grazie al lavoro fatto dagli autori nel corso degli anni.
La religione come rifugio, per Nightcrawler, o come ossessione per appoggiare una crociata, per Stryker e i suoi eredi, i Purificatori.
Dio ama, l’uomo uccide
, splendidamente disegnato da un Brent Anderson ancora poco noto, è un capolavoro assoluto.

Dio ama, l’uomo uccide
Chris Claremont, Brent Anderson
Panini Comics, 2003
brossurato, colori, 10€

 

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo - 250px-Giorni_di_un_futuro_passato_John_ByrneGIORNI DI UN FUTURO PASSATO
di Chris Claremont e John Byrne

Anche i viaggi nel tempo sono un tema ricorrente nelle trame mutanti, e Giorni di un futuro passato ha dato il via a seguiti, epigoni e in generale a sottotrame durate decenni.
Qui l’apocalisse razzista è rimandata nel futuro, ma vista la vicinanza temporale per gli X-Men è “semplicemente” un domani da scongiurare il prima possibile.

Giorni di un futuro passato
Chris Claremont, John Byrne
Panini Comics, Collana Bookstore #33, 1999
brossurato, colori

 

 

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo - apocalisseL’ERA DI APOCALISSE
di AA.VV.

Per quanto, come molti prodotti anni ’90, questa saga sia altanelante nella qualità, si basa su un concept semplice quanto intrigante. Cosa sarebbe successo se Xavier non avesse fondato gli X-Men?
Il risultato è una realtà tragica e distopica, dove i mutanti diventano soldati al servizio di Magneto e il secolare mutante Apocalisse ha sottomesso il pianeta nel nome della legge del più forte.
Grande avventura, alcuni ottimi disegnatori (i fratelli Kubert, Chris Bachalo…) e spunti di riflessione interessanti.

L’era di Apocalisse
Qui una guida agli episodi

 

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo - e-come-estinzioneE COME EXTINZIONE
di e Frank Quitely

Non sono il primo a dire che il vero erede di Claremont sugli X-Men è stato . Innovativo e devastante rispetto al passato, interessato alle psicologie dei personaggi e alle sottotrame oscure quanto alla spettacolarità delle battaglie… e in più, ci sono i momenti topici degli anni Claremontiani, filtrati in un’ottica ancora più post-moderna: i viaggi nel tempo, le missioni nello spazio Shi’ar, gli intrighi amorosi, i personaggi secondari che scalpitano per diventare protagonisti, come Fantomex…
E i disegnatori che accompagnano lo scozzese sono tutti di alto livello: da Frank Quitely (per questo primo story-arc e alcuni altri episodi in seguito) a Phil Jimenez passando per il sottovalutato Igor Kordey.

E come Extinzione
Grant Morrison, Frank Quitely
Panini Comics, Marvel Best, 2007
brossurato, colori, pp. 176, 12€

 

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo - vitamorteUNCANNY X-MEN 186 e UNCANNY X-MEN 198 (VITAMORTE e VITAMORTE II)
di Chris Claremont e

Già accoppiare i nomi di Claremont e , all’epoca, deve essere sembrato ai lettori una scommessa già vinta di qualità e bellezza.
Vitamorte e il suo seguito sono un viaggio nella mente e nel cuore di Tempesta priva di poteri e dell’amico-amante-alleato Forge, due eroi raramente trattati con la dovuta attenzione nonostante abbiano nel loro curriculum di personaggi queste due gemme del fumetto.

Gli Incredibili X-Men #12 – Gli Incredibili X-Men #16
Chris Claremont e Barry Windsor Smith
Marvel Italia, 1991

 

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo - massacro-mutanteMASSACRO MUTANTE
di Chris Claremont e Louise Simonson

Quando i cross-over mantenevano coerenza (per di più qualitativa) e le ripercussioni erano reali.
Massacro Mutante
parte da uno spunto crudo e violento: la missione dei killer Marauders nelle fogne di New York, destinata a decimare la popolazione di reietti nota come Morlock.
E viaggia tra le testate e le sottotrame toccando i nostri eroi, inquietando le loro coscienze e mostrandoli inermi e sconfitti.
E le conseguenze di questo tremenda strage si sono avvertite per anni sulla pelle di alcuni dei personaggi più amati… 

Massacro mutante
Chris Claremon, Louise Simonson
Panini Comics, Marvel Gold, 2011
brossurato, colori, pp. 152, 14€

 

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo - arma-x

ARMA X
di Barry Windsor-Smith

Si può rendere elegante e persino onirico il racconto di una bestia che si libera dalle catene? BWS ha realizzato una delle più cruente e allo stesso tempo poetiche storie di Wolverine di sempre.
Non è esattamente una storia degli X-Men, andrebbe in un “Essential 11” sul mutante canadese.
Ma gli spunti nati in questa saga serializzata su Presents saranno ripresi a lungo anche sulle pagine della testata madre, raramente con la stessa efficacia.

Arma X
Barry Windsor-Smith
Panini Comics, 100% Marvel, 2010
brossurato, colori, pp. 144, 12€

 

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo - 250px-Astonishing_X-Men_III_John_CassadayASTONISHING X-MEN: TALENTI
di Joss Whedon e 

Dopo l’abbandono di Morrison alle testate mutanti, poteva essere difficile catalizzare l’attenzione dei lettori paganti.
La Marvel giocò la carta “star”, schierando l’osannato creatore di Buffy The Vampire Stayer, Joss Whedon, e l’eccellente .
Il risultato è un blockbuster di qualità, specie grazie alla gestione dello spunto iniziale (una cura capace di “guarire” i mutanti dalla loro condizione), a dei dialoghi splendidamente scritti e ad alcune ottime caratterizzazioni ( e Kitty Pryde su tutti).

Gli Stupefacenti X-Men – Inarrestabili
Joss Whedon, John Cassaday
Panini Comics, Marvel Omnibus, 2011
brossurato, colori, pp. 656, 50€

 

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo - claremont-leeX-MEN 1-3
di Chris Claremont e

Forse non è la storia che Claremont avrebbe voluto, ma i tre numeri finali della sua gestione, coincidenti con i primi della serie best-seller, sono comunque ben riusciti.
Si tenta di inserire l’intrigo politico, riesce meglio con i dilemmi morali che si ripercuotono su una squadra allargata e ancora poco coesa.
Ma sono soprattutto i disegni di un in stato di grazia a fare la parte del leone.

Gli Incredibili X-Men #50
Chris Claremont, Jim Lee
Marvel Italia, 1994

 

 

Essential 11: undici X-saghe secondo Marco Rizzo - 34636-3092-38683-1-uncanny-x-men-the_super

UNCANNY X-MEN #309
di Scott Lobdell e .

Non si rende giustizia alla gestione di X-Men firmata da Scott Lobdell. Nonostante il fardello di ereditare la testata dal veterano Claremont, Lobdell riuscì a destreggiarsi tra gli ingombranti cross-over anni ’90 e le sottotrame lasciate in sospeso dai predecessori con una discreta bravura.
E le occasioni in cui poteva concentrarsi su pochi personaggi, anche solo per un episodio, dimostravano la sua conoscenza della collana e la sua voglia di dire qualcosa di più.
È il caso di questo episodio incentrato sul passato del Professor Xavier, per nulla retorico, a tratti commovente, e disegnato da un eccellente .

Uncanny X-Men #309
Scott Lobdel, John Romita Jr.

 

Menzioni speciali: Wolverine: Origini, Magneto: Testamento, Inferno, X-Men: Secondo Avvento.
Devo sottolineare che ho escluso scientemente alcune saghe o numeri tratti da testate spin-off, come Excalibur (con il suo memorabile Cross-Time Caper Saga dell’epoca Claremont-Davis), la deliziosa X-Force/Statix di Milligan & Allred o i dirompenti numeri di New Mutants disegnati da Bill Sienkiewicz. E chissà quanto altro ancora…

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio