BreVisioni

Nathan Never #250 – Il segreto di Sigmund (Perniola, Giardo)

0 - nat00250-thumb-breve

Nathan Never #250 - Il segreto di Sigmund (Perniola, Giardo) - nat00250

Non avevo mai letto nulla di Nathan Never, pur essendo sempre interessato al personaggio e al genere narrativo di riferimento e il nuovo starting point è l’occasione ideale per conoscere la serie.
Che impressioni ne ricava un neofita dalla lettura di Il segreto di Sigmund?
Ammetto che si ha davvero la sensazione di essere di fronte a qualcosa di nuovo, che può essere compreso senza sapere nulla di quanto avvenuto prima. E se la cosa può essere ordinaria per i prodotti Bonelli, non lo è in realtà per Nathan Never, che ha sempre avuto la continuity come sua componente.
Il lavoro fatto da Mirko Perniola è davvero curato, e il parallelo che mi viene in mente è quello tra questo numero e la serie del 2005 di Doctor Who, che contiene molti rimandi alla serie classica pur rimanendo comprensibile anche da chi segue il Dottore solo negli episodi prodotti nel nuovo millennio.
Il nuovo lettore avverte anche che sarebbe più appagato conoscendo quanto accaduto prima, ma per come la storia è costruita non avverte nessun handicap.
Quello che ottiene è una bella storia di fantascienza, in cui i protagonisti vengono presentati in modo chiaro e intrigante, dove l’avventura non manca e i dialoghi sono frizzanti. Quell’accenno di trama orizzontale rende di sicuro interesse l’impianto della serie che va oltre questo singolo episodio.
I disegni di Giardo sono raffinati e dettagliati, in alcuni casi non molto dinamici ma nell’insieme decisamente godibili.

Abbiamo parlato di:
Nathan Never #250 – Il segreto di Sigmund
Mirko Perniola,
Bonelli, aprile 2012
98 pagine, brossurato, bianco e nero – 2,70€
ISBN: 9771121573001

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio