BreVisioni

Legion 75 #3 – Dietro gli Occhi Azzurri (Riccio, Riccio, Delladio)

0 - l75-1

Legion 75 #3 - Dietro gli Occhi Azzurri (Riccio, Riccio, Delladio) - image_gallery?img_id=4972450&t=1332316516013Scambio di intreccio fra le due linee narrative: stavolta è Byron Truman a fuggire da Londra e mettersi in viaggio sul continente, mentre l’Uomo Senza Nome è ospite/prigioniero di una strana famiglia nelle Alpi Svizzere. Truman si imbatte in un’organizzazione che si oppone a quella Sovereign che lo perseguita, mentre lo sconosciuto, prima di riprendere il suo pellegrinaggio, scopre alcuni retroscena della comparsa dei mostruosi legionari.
Al di là del ritmo frenetico e degli episodi senza risparmio di sangue e torture, Dietro gli Occhi Azzurri è un numero di riflessione: da una parte, non siamo più semplicemente travolti dagli eventi, ma iniziamo ad avere indizi; dall’altra, abbiamo alcune efficacissime scene drammatiche, una prevalenza dei dialoghi rispetto al monologo interiore nella linea 1975 e una intensa rivelazione di amore nel finale della linea 1985.
riesce a tenere alto il ritmo e soprattutto a costruire un’atmosfera di oppressione e di senso di persecuzione angosciante, tramite il continuo susseguirsi di agguati ai protagonisti (da Sovereign nel 1975, dai legionari, in tutte le loro forme nel 1985) e tramite gli elementi di trama complottistica nella linea 1975. Infine, data la location in un laboratorio di ricerca, l’Uomo Senza Nome non deve ricorrere alla sua proverbiale fortuna per recuperare quanto gli serve per il viaggio. e Simone Delladio riescono a rendere sia le atmosfere ossessive e allucinate sia le emozioni profonde dei personaggi. Bene anche la copertina di Giuseppe Candita e Spartaco Lombardo.

 Abbiamo parlato di:
Legion 75 #3 – Dietro gli Occhi Azzurri
, , Simone Delladio
– Aprile/Maggio 2012
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 2,60 €€
ISBN: 977223999603

 

Legion 75 #3 - Dietro gli Occhi Azzurri (Riccio, Riccio, Delladio) - l75-11

)

2 Commenti

2 Comments

  1. Spartaco Lombardo

    19 aprile 2012 a 22:22

    Preciso…per correttezza…(e piccolo inizio di crisi di identità :)…mi chiamo Spartaco di nome, Spartaco Lombardo.
    Grazie

    • Lo Spazio Bianco

      20 aprile 2012 a 06:50

      Scusaci per l’errore Spartaco, abbiamo provveduto a cambiare il pezzo!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio