Speciali

Speciale Miyazaki Hayao: Si alza il vento

thumb

Speciale Miyazaki Hayao: Si alza il vento - 061

Dal 13 al 16 settembre sbarca finalmente nelle sale cinematografiche italiane di Miyazaki Hayao. Presentato in anteprima esattamente un anno fa alla Mostra del Cinema di Venezia, per quattro giorni tutti gli appassionati italiani del maestro giapponese possono ora godersi questo ennesimo piccolo capolavoro dello Studio Ghibli, forse la pellicola più autobiografica e realistica di Miyazaki.
L’evento assume ancora più importanza alla luce delle notizie ufficiali arrivate nelle ultime settimane dal Giappone: lo Studio Ghibli ha, infatti, deciso di sospendere, a tempo indeterminato, la propria produzione animata. Questa dichiarazione, unita all’annuncio del proprio ritiro dalle scene che Miyazaki Hayao fece proprio a Venezia nel 2013, fanno forse di l’ultimo prodotto realizzato dal grande cineasta del Sol Levante, che il prossimo 8 novembre sarà insignito dell’Academy Honorary Award, l’Oscar alla carriera.

Speciale Miyazaki Hayao: Si alza il vento - 14Lo Spazio Bianco ha deciso di celebrare l’evento cinematografico con uno speciale dedicato a Miyazaki Hayao. Da oggi pomeriggio fino a mercoledì 17 settembre potrete leggere sul nostro sito tutta una serie di approfondimenti, alcuni inediti e alcuni già pubblicati qualche anno fa in un altro speciale che dedicammo al maestro giapponese in occasione dell’uscita nelle sale italiane di Porco Rosso.
Iniziamo oggi con un’interessante intervista inedita a Gualtiero Cannarsi, il responsabile dell’adattamento per il nostro Paese delle opere dello Studio Ghibli, proseguendo poi con un saggio del critico cinematografico Aldo Fresia che mette a confronto Si alza il vento con il romanzo Volo di notte di Antoine de Saint-Exupéry. A questi seguiranno una serie di articoli di approfondimento sulla figura di Miyazaki e su alcuni dei suoi film più importanti come Ponyo sulla scogliera, Porco Rosso e Il castello errante di Howl, nonché l’analisi di Nausicaa della Valle del vento, nella trasposizione manga della prima pellicola di grande successo dello Studio Ghibli.

Concludiamo con un ringraziamento speciale, oltre a Gualtiero Cannarsi e Aldo Fresia per la loro disponibilità, a due collaboratori della nostra redazione, Amedeo Badini Confalonieri e Antonio Furno, che hanno aggiornato gli articoli già pubblicati, adattandoli alla nuova grafica de LSB.
Ne approfittiamo anche per dirvi di non perdere di vista il nostro blog, dove lo stesso Antonio Furno in questi giorni vi inviterà a fare un “esperimento”, sempre legato al mondo di Myazaki Hayao.

Benvenuti, dunque, in un magico mondo di creature fantastiche e meravigliose. Buona lettura (e buona visione!)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio