Home > Articoli > Recensioni > A braccetto con i Maya: The end is the beginning

A braccetto con i Maya: The end is the beginning

A braccetto con i Maya: The end is the beginning - cover-paola-verde1-211x300Nella notte del 21 dicembre 2012, 11 fumettisti, illustratori, artisti e sognatori si incontrano alla Locanda alla fine del Mondo. Mentre fuori tutto sta finendo, come predetto dalle scritture degli antichi Maya. Alla luce delle fiamme delle candele, mettono su carta le loro ossessioni, paure e speranze verso quello che verrà dopo questa apocalisse.

La premessa di “The end is the beginning” sta qua, a metà tra Voyager di Giacobbo e Sandman, immaginando Darkam, Miss Tendo, Paola Verde – le tre menti dietro all’operazione -, Akab, Angelo Mennillo, Alessandra De Cristofaro, Arianna Vairo, , , il canadese Stef Lenk e il francese Blo come novelli Mary Shelley, Lord Byron e J. W. Polidori, pronti a dar vita non a nuovi prometeo della scienza e orrori della vampirica aristocrazia dell’800, ma a un testamento all’umanità nel giorno della fine di tutto.

Autoprodotto, stampato a Berlino in duplice lingua, inglese con sottotitoli in italiano, in una veste di impatto, grande formato, carta lucide e ottima resa di stampa, questa raccolta di racconti si presenta certamente come un qualcosa in cui ideatori e autori credono fortemente, A braccetto con i Maya: The end is the beginning - arianna-vairofin dall’evocativo collage fotografico di Paola Verde in copertina, continuando per fumetti e illustrazioni in cui tutti sembrano dare il meglio di se, anche nello spazio di pochissime pagine.

Una galleria di angosce esistenziali, incubi e visioni, citazioni artistiche e (immancabilmente) bibliche, venate in qualche caso di amara ironia, propria di una battuta da fare a denti stretti mentre intorno tutto crolla, a sottolineare la bizzarria del destino che tutti sta colpendo e che tutti trascina a fondo, come la proverbiale livella di Totò, senza distinzione.

Gli autori immaginano le risposte a enigmi forse irrisolvibili: cosa resti dopo la fine, quali siano gli ultimi pensieri di una umanità in estinzione, che come per i dinosauri va incontro al nulla impreparata e ignara; chi ci accoglierà per giudicarci, pesando le nostre vite per dar loro il vero valore; come reagiremo al ritorno alle barbarie, magari ritrovando le nostre radici di primati (poco?) evoluti.

Anche a livello grafico, disegni e illustrazioni sono curati, incisivi, e riflettono la personalità di ogni autore, creando un insieme disomogeneo ma coerente e armonico.

Saranno felici i Maya. Loro probabilmente sapevano già tutto, anche di questo.

A braccetto con i Maya: The end is the beginning - alice-socal
Alice Socal

Abbiamo parlato di:
The end is the beginning
AAVV (Miss Tendo, Darkam, Akab, Stef Lenk, Rocco Lombardi, Alice Socal, Angelo Mennillo, Alessandra De Cristofaro, Arianna Vario, BLO. Copertina fotografica Paola Verde)
Autoproduzione, 2012
52 pagine, brossurato, colori – 10,00€

Per ordini:
Italia (3€ di spese postali): franpo3@yahoo.com
Estero (5€ di spese postali): info@xlaboratory.org

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.