Home > BreVisioni > N.O.X. #6 – Apocalisse (Bottero, Spianelli)

N.O.X. #6 – Apocalisse (Bottero, Spianelli)

N.O.X. #6 - Apocalisse (Bottero, Spianelli) - nox_6_coverArriva a scioglimento la miniserie di che narra le vicende della Squadra Speciale Europa: il complotto contro l’UE è sventato, il traditore smascherato, ma il finale è tutt’altro che lieto, poiché il motore delle trame e tutte le sue motivazioni restano salde. Questo numero, dal punto di vista della scrittura, è senza dubbio il migliore della serie. Lo stile di Bottero si è asciugato e, sebbene un certo didascalismo spunti laddove ci sia da introdurre un paese o un contesto, riesce a ben condurre il ritmo serrato dell’intreccio, altrove appesantito da contorte spiegazioni. illustra con risultati alterni, piuttosto anonimi e sgraziati nelle scene “normali”, ma efficaci in quelle ad alto contenuto emotivo (come nell’inseguimento nel luna park o nel duello finale).
A bilancio, N.O.X. merita la segnalazione per il soggetto e i suoi punti focali: l’UE, le tensioni politiche internazionali, il senso della politica. La realizzazione dell’intreccio ha tuttavia patito la mancata selezione delle sottotrame, risultante nel mancato approfondimento di molte di esse (si pensi all’ascendenza di N.O.X.) e in abbondanza di spiegoni, e dall’eccessiva presenza dell’autore nel testo, che indica al lettore la predisposizione d’animo verso i fatti e gli toglie il gusto della scoperta e del confronto con i temi. Infine, l’alterna qualità dei disegni non riesce a dare alla serie, che muove passioni estreme attraverso l’Europa e oltre, il dovuto appeal.

Abbiamo parlato di:
N.O.X. #6 – Apocalisse
Alessandro Botero, Laura Spianelli
Marzo/Aprile 2012
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 2,70 €
ISBN: 9772039585001

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.