Home > Articoli > Recensioni > Prossima Uscita

Prossima Uscita

Prossima Uscita - immagine1-639Con l’autunno torna Alta Fedelta’, a presentare nelle librerie specializzate una serie di nuovi titoli che suscitano curiosita’. A partire da questo Prossima uscita, 114 pagine numerate al contrario, per un conto alla rovescia verso il nuovo millennio (la miniserie è stata pubblicata infatti originariamente nel 1996). L’inglese Ilya (pseudonimo di Ed Hyllier, visto sempre per AF sul secondo numero di Bacchus, di ) crea la propria personale iconografia giovanile, tratteggiando un gruppo di perdenti, di persone che si sentono fuori posto nella societa’. Stanchi di non avere voce in capitolo nella propria vita, o semplicemente troppo annoiati per trovare altro da fare, decidono di aprire un club di musica dal vivo: il Club della Fine. Mente propositiva del gruppo è Willie, che di fronte ad una vita che sembra volerli isolare, è ben deciso a prendere in mano il proprio destino.

Se volete partecipare alla festa della vita dovete pagare
Potete scommettere che noi non solo non siamo stati invitati, ma non sappiamo nemmeno se riusciremo a scavalcare il cancello.

La storia pone l’accento sui suoi strani protagonisti, conviventi di un caotico appartamento in una Londra post-industriale, altrettanto caotica e minacciosa. Oltre a Willie, ci vengono “presentati” sua sorella Deanne, la bella e libertina Tippoo, Bic che si districa tra mille lavoretti precari, Barney e la sua scarsa igiene; a loro si aggiungono presto l’affascinante Buck, primo cliente del locale, ed il pazzo Freddie, che annuncia la fine del mondo per le strade. Personaggi presentati tra il caricaturale ed il realistico, con uno stile di disegno che, privo delle forzature con le quali Ilya si adeguava a quello di Cambell, si presenta fresco e vivace, capace di cambiare registro a seconda del momento. Inizialmente alcune pecche di sceneggiatura rendono la lettura più pesante, ma il giusto alternarsi di situazioni quotidiane e di scene comiche, oltre all’intreccio sotterraneo che lascia intendere un continuo di queste avventure, donano maggiore fluidità nel proseguo del racconto.

Forse la definizione di “Love and Rockets all’inglese” che si legge in quarta di copertina è eccessiva (a Ilya manca molto del mestiere dei fratelli , senza per questo sminuire la sua abilita’), ma è interessante poter affacciarsi con uno sguardo privilegiato su un interessante prodotto di un mercato, quello inglese, finora poco valorizzato in Italia.
Questo volume raccoglie tutta la miniserie originale The End of the Century Club, tranne un prologo che può essere letto su Alta Fedelta Volume Uno, la cui mancata lettura non pregiudica comunque l’apprezzamento di Prossima Uscita. In patria la storia ha avuto un seguito, Time Warp, raccolta di una miniserie di 6 intitolata The End.
Che altro dire? Il Club della Fine sta per aprire: non vorrete mica mancare all’inaugurazione?


In collaborazione con ComicUs.it

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.