Home > Articoli > Recensioni > Adios Muchachos – Bacilieri tra la Francia e Cuba

Adios Muchachos – Bacilieri tra la Francia e Cuba

Adios Muchachos - Bacilieri tra la Francia e Cuba - adios-205x300Prima ancora dell’uscita dell’attesissimo libro di su Emilio Salgari (annunciato da Coconino), arriva nelle librerie l’edizione italiana di uno degli ultimi lavori dell’autore.
Un romanzo a fumetti realizzato per il mercato francese su testi del celebre – per lo più in patria – Matz (già autore di Il Killer, sempre Rizzoli – Lizard) e adattamento di un opera del romanziere cubano Daniel Chavarrìa.
Il fumetto fa originariamente parte di una collana dedicata a graphic novel moderne, spesso dai temi noir e maturi, che escono dal classico formato francese, ovvero i cartonati di 50 pagine che propongono generalmente opere serializzate.
L’edizione Rizzoli si presenta assai simile a quella francese, per ogni aspetto dell’ottima impostazione grafica.

Adios Muchachos - Bacilieri tra la Francia e Cuba - Schermata-2012-02-04-a-13.36.12-300x295Il primo particolare, ovvio trattandosi di opera prodotta per il mercato francofono, è che Bacilieri si trova a lavorare col colore; non un’esperienza a lui estranea, ma qui di sicuro in una soluzione discutibile, sia per il tipo di carta che per i colori, densi e spesso dai toni scuri, che sembrano contribuire a confondere certe linee del tratto spesso intricato e ricco di dettagli dell’autore.

La storia inizia con le allegre avventure amorose di una ragazza cubana di facili costumi, solita farsi pochi scrupoli se si tratta di racimolare qualche soldo facile. Quando una delle sue conquiste si rivela essere un facoltoso e misterioso uomo d’affari straniero, scaltro quanto lei, le storia si intinge in un viscido intrigo di sesso e soldi.

Adios Muchachos - Bacilieri tra la Francia e Cuba - disegno-300x280Una svolta assai poco credibile e fin troppo affrettata – in una storia già di per sé particolarmente veloce – che mette i due su di un percorso criminale che assume tratti quasi grotteschi e strampalati.

Una storia che strizza l’occhio al racconto al thriller e al noir, ma che sembra quasi più scimmiottarli: i personaggi infatti paiono muoversi goffi, più come gli attori di una parodia che come i protagonisti di un vero intrigo di sesso e denaro.

Abbiamo parlato di:
Adios Muchachos
Paolo Bacilieri, Matz, Daniel Chavarrìa
Rizzoli/Lizard, 2012
126 pagine, brossurato, colore – 17,00€
ISBN: 9788817054270

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.