Home > BreVisioni > Nirvana #2 – Eroi (solo) per un giorno (Pagani, Caluri)

Nirvana #2 – Eroi (solo) per un giorno (Pagani, Caluri)

Nirvana #2 - Eroi (solo) per un giorno (Pagani, Caluri) - Cop.-N21-430x564Dopo qualche dubbio sul ritmo e la struttura del primo numero di questa nuova serie Panini creata da Pagani e Caluri – i “genitori” di Don Zaucker -, auspicavo che gli autori prendessero le misure dopo la necessaria introduzione di personaggi e situazioni.
Le aspettative sono state ben riposte e in questo secondo episodio le tragicomiche e politicamente scorrette vicende di Ramiro Tango nel programma di protezione testimoni risultano più scorrevoli, prendendosi il giusto spazio e risultando più fulminanti come comicità e causticità. Un numero che piacerà ai fan di fumetti che sanno prendersi poco sul serio, che non rinuncia a essere sopra le righe e sboccato, ma che anche in questo trova giovamento in una sceneggiatura più ariosa anche se tutt’altro che lenta.
La comicità arriva attraverso diverse strade, dalla battuta strutturata, studiata, spesso greve ma mai fine a se stessa, all’accumulo, attraverso il reiterarsi di tormentoni a base di violenza e morbosità, che il disegno elegante di Caluri mitiga e camuffa; dall’approccio satirico, pur inserito in un contesto lontano dai soliti palchi della satira, alla ricerca del non-sense e dell’assurdo, ben incarnato dagli appetiti sessuali del golem.
Certo non una serie per tutti, ma pure una serie che non ha simili in edicola, e in quanto tale coraggiosa e preziosa.

Abbiamo parlato di:
Nirvana #2 – Eroi (solo) per un giorno
,
, gennaio 2011
64 pagine, brossurato, bianco e nero – 2,90€

 

Nirvana #2 - Eroi (solo) per un giorno (Pagani, Caluri) - 11

2 commenti

  1. Grazie per la gradita recensione, e soprattutto per l’ultima frase.
    Davvero.

    • Ettore Gabrielli

      Grazie a te per l’apprezzamento, mi fa molto piacere. Se per il primo numero non avevo mancato di sollevare qualche dubbio in prospettiva, mi sembrava doveroso sottolineare come il secondo numero l’avesse dissipati. Quanto all’ultima frase, la meritava probabilmente già dal primo, diciamo che ho rimediato ora.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.