Home > BreVisioni > Ultimate X: Origini #3 (di 3) (Loeb, Adams)

Ultimate X: Origini #3 (di 3) (Loeb, Adams)

Ultimate X: Origini #3 (di 3)  (Loeb, Adams) - 0307c58496833c0b97aaa049478c7de4Nelle note all’albo apprendiamo che l’editor Mark Paniccia ha definito questa «una delle più affascinanti storie della carriera di » illustrata dalle  «bellissime e iperdettagliate matite di ». Se pare un po’ troppo generoso il giudizio nei confronti di Loeb, è assolutamente condivisibile verso i disegni meravigliosi di Adams.
Loeb, dopo un comprensibile periodo di crisi (ricordiamo le collaborazioni televisive, per tacere dei suoi Ultimates), sta recuperando la vena creativa e questa sceneggiatura molto movimentata, avvincente, con buone caratterizzazioni ne è la dimostrazione. Riesce a interessarci a quel che succede e al destino dei personaggi, i mutanti superstiti dell’ecatombe narrata in Ultimatum, che cercano di riorganizzarsi e far fronte comune (naturalmente ne risulteranno due gruppi contrapposti).
Ultimate X, progettata come serie regolare, è stata ridotta a miniserie di 5 per vari motivi. Fra questi la proverbiale lentezza di Art Adams, che però compensa con la qualità superlativa, che fa ulteriormente rimpiangere che non sia più prolifico. Il layout della tavola è dinamico e scorrevole, le vignette ben organizzate per descrivere la successione degli eventi, ma ciò che più colpisce è la qualità del segno, l’amore per il dettaglio e la capacità, molto rara, di diversificare fisionomie, tratti somatici e posture. Un’autentica gioia per gli occhi, degnamente inchiostrata da Mark Roslan.

Abbiamo parlato di:
Ultimate Comics #9 – Ultimate X: Origini #3 di 3
Jeph Loeb, Art Adams
Panini Comics, gennaio 2012
48 pagine, spillato, colori – 3,00 €
ISBN: 977203972990010009

Ultimate X: Origini #3 (di 3)  (Loeb, Adams) - ultimate_x_021

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.