Home > Notizie > Segnalazioni > “Il Fumetto Uccide” lancia un nuovo tipo di iniziativa: un Mutuo Concorso

“Il Fumetto Uccide” lancia un nuovo tipo di iniziativa: un Mutuo Concorso

Comunicato stampa

Da gennaio 2012 Il Fumetto Uccide ospita anche le storie di chiunque ne abbia una. E lancia un concorso anomalo: un mutuo concorso."Il Fumetto Uccide" lancia un nuovo tipo di iniziativa: un Mutuo Concorso - mutuo-concorso-y1

L’intento è quello di emanciparsi dal giogo dei concorsi e creare un circuito di scambio fra illustri sconosciuti.

Illustratori, fumettari, umoristi, umorali, musicisti, scrittori e poeti, la brutta gente che ci assomiglia: scriveteci entro la prima settimana di ogni mese mandando scritti, disegni, illustrazioni, fumetti, musiche.

Se il gioco funziona vi accoppiamo in modo anomalo. Chiederemo a uno scrittore di costruire un racconto a partire da un’illustrazione o a un fumettaro di disegnare un pezzo musicale. Noi buttiamo il sasso, voi siete i cerchi. Nel frattempo stiamo cercando uno spazio espositivo (un’opzione non ancora smentita è la Galleria l’Affiche a Milano) dove poi esporre il tutto. A maggio. E qualche mecenate che voglia inoltre disporre un premio. Per intanto lo si prenda per gioco.

Abbiamo pensato a tre sezioni, a cui ispirarsi:

DI-SEGNO OPPOSTO – Scritti che illustrino un’illustrazione, per creare un racconto ribaltando la consueta sudditanza dell’immagine al testo.

ISOLATI RACCONTI – Storie (anche in musica) ambientate in un quartiere, un isolato (appunto), di qualsiasi città.

MMumble – Storie a fumetti che abbiano come sfondo l’arida socialità o l’inatteso nelle metropolitane

Se poi avete sezioni da inventare e suggerire diciatelo, che le aggiungiamo.

Se siate un mecenate diciatelo, che le aggiungiamo.

Per il regolamento:  ilfumettouccide.wordpress.com/2012/01/07/mutuo-concorso-regolamento-di-conti
Per info: [email protected]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.