Home > BreVisioni > Nuvole nere #1 – Omissis 25 (Smocovich, Bonanno)

Nuvole nere #1 – Omissis 25 (Smocovich, Bonanno)

Nuvole nere #1 - Omissis 25 (Smocovich, Bonanno) - Nuvole-nere-cover non è nuovo a incursioni nel mondo del fumetto. Il suo Ispettore Coliandro, prima di diventare fiction televisiva col volto di Giampaolo Morelli, era stato un fumetto grazie alle matite di , e lo stesso Lucarelli era stato preso come modello grafico per Cornelio, protagonista dell’omonima serie elaborata assieme a Mauro Smocovich e Giuseppe Di Bernardo.
Da una nuova collaborazione tra Lucarelli e Smocovich nasce Nuvole nere, bimestrale di sei numeri edito da , che presenterà a fumetti i racconti raccolti ne Il lato sinistro del cuore, antologia pubblicata da nel 2003 ma contenente opere di anni precedenti.
Introdotta da una suggestiva copertina di Andrea Fattori, la prima uscita offre tre storie. Omissis 25, che dà il titolo al numero, è una torbida vicenda di servizi segreti deviati che si intrecciano a stragi e omicidi oscuri. Telefono sostitutivo narra il grottesco stravolgimento della vita di un serafico professore a causa di un telefono cellulare. Dark lady, infine, è un racconto ambientato durante le guerre coloniali di fine ‘800 e imperniato sul conturbante fascino di una donna abissina.
Le tre storie, tutte autoconclusive, possiedono una notevole solidità narrativa e vivono di spunti e sviluppi originali per niente penalizzati dal limitato spazio complessivo del volume.
Buoni anche i disegni di Francesco Bonanno, soprattutto nella riproduzione della mimica facciale dei protagonisti.

Abbiamo parlato di:
Nuvole nere #1 – Omissis 25
Mauro Smocovich, Francesco Bonanno (soggetto di Carlo Lucarelli)
Star Comics, ottobre/novembre 2011
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 2,70€
ISBN: 977224002700010001

 

Nuvole nere #1 - Omissis 25 (Smocovich, Bonanno) - Nuvole-nere-11

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.