Home > Articoli > Recensioni > ABC #12

ABC #12

ABC #12 - immagine1-442America’s Best Comics, ovvero all’ennesima potenza, libero di sperimentare e di divertirsi con personaggi nuovi e completamente suoi. Questo nuovo numero del bimestrale Magic Press presenta, purtroppo, l’ultimo numero della miniserie Top 10, forse la migliore serie ABC, ottimamente disegnato da Gene Ha. Questa serie ha saputo mescolare il concetto del supereroe con il poliziesco, grazie ad un “trucchetto” semplice quanto geniale: renderlo normale e quasi banale, in una enorme città dove ognuno ha superpoteri, mutazioni, esoscheletri e quant’altro. In perfetto stile telefilmico, le vicende del Decimo Distretto di polizia giungono a termine con una naturalezza che rende ancora più strano pensare che questo sia l’ultimo numero. Ma non vanno dimenticate le altre serie, a partire da Tom Strong, disegnato da , in aiuto del suo alter ego Tom Strange e del gruppo di Super Uomini della sua terra. Troviamo poi Promethea, con i disegni “magici” di , che deve vedersela con un indesiderato effetto dell’anno 2000, e con l’inizio di un viaggio nella propria mente. Infine, mentre Greyshirt, con alle matite, se la vede con uno strano musical, in un vezzo artistico dei due autori, The First American, disegnato sempre da Jim Baikie, scimmiotta con la solita dissacrante ironia i reality show. Alan Moore è il miglior autore di comics sulla piazza, già autore di pietre miliari come Watchmen e V per Vendetta, e qui conferma tutta la sua genialità e tutta la sua “follia”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.