Webcomics news

Il Giornalino e G Baby diventano una app per tablet e smartphone

0 - 34488d1b7617aac04d2d3d3ea678695d_L

Comunicato stampa

Il Giornalino e G Baby diventano una app per tablet e smartphone - 34488d1b7617aac04d2d3d3ea678695d_LIL GIORNALINO e G BABY su tablet e smartphone
dal 3 novembre scaricabili con gli altri periodici del Gruppo Editoriale San Paolo

Dal 3 novembre il Giornalino e G Baby, i periodici dell’Area Ragazzi del Gruppo Editoriale San Paolo, sono scaricabili in formato digitale su tablet e smartphone. La fruizione, gratuita per le prime due settimane, è offerta insieme agli altri periodici del Gruppo (Famiglia Cristiana, Jesus e Vivere in Armonia) per una App “pacchetto” denominata “Family Tab”. Il download è possibile sulle piattaforme digitali Apple (iPad, iPhone, iPod) e Android.

“Comunicare è quanto ci sta a cuore”, dichiara p. direttore responsabile de il Giornalino e G Baby. “Proprio per questo vogliamo usare tutte le possibilità che la tecnologia ci offre, proponendo i nostri giornali nei formati e nelle modalità di utilizzo che piacciono ai ragazzi, espertissimi fruitori di tablet e smartphone. Una doppia opportunità, il cartaceo e il digitale, per seguire le riviste del cuore”.

Nel dettaglio, la formula “Family Tab” prevede la visione per abbonamento mensile di tutte le riviste al prezzo di 5,99 euro con abbonamento a rinnovo automatico a 4 numeri del Giornalino, 1 numero di GBaby, 4 numeri di Famiglia Cristiana,1 numero di Vivere e 1 numero di Jesus); oppure annuale a 39,90 euro con abbonamento a rinnovo automatico (51 numeri del Giornalino, 12 numeri di GBaby, 52 numeri di Famiglia Cristiana, 12 numeri di Vivere, 12 numeri di Jesus). La App “Family Tab” offre anche la possibilità di acquistare una copia singola di ogni rivista ai seguenti prezzi: , GBaby e Famiglia Cristiana a 1,59 euro; Vivere a 2,39 euro e 2,99 euro per Jesus.

L’offerta è visibile su www.famigliacristiana.it/familytab

2 Commenti

2 Comments

  1. Lo Spazio Bianco

    7 novembre 2011 a 11:36

    Credo che il bello sia proprio quello poter scegliere il supporto di lettura che uno preferisce  :)

  2. Elio Marracci

    7 novembre 2011 a 10:36

    Spero che questi tablet e smartphone incrementino la diffusione di media come il fumetto che non sono molto ben visti dalla maggior parte delle persone ignoranti… comunque continuo a preferirli in versione cartacea!

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio