Home > Articoli > Recensioni > B.P.R.D. Vol.10 – l’avvertimento

B.P.R.D. Vol.10 – l’avvertimento

B.P.R.D. Vol.10 - l'avvertimento - BPRD_AVVERTIMENTO_001Nata come costola, o meglio spin-off, del suo Hellboy, Mignola dimostra una volta ancora che B.P.R.D è tutt’altro che una serie minore dove riciclare idee di serie B. Proprio con questa arco narrativo, primo di una trilogia, alza il tiro nello sviluppo degli eventi, iniziando un cammino verso la “canonica” fine del mondo contro la quale ogni “Bereau for Paranormal Research and Defense” degno di questo nome deve prima o poi scontrarsi.

L’eterogeneo gruppo degli specialisti dell’occulto, l’uomo pesce Abe Sapiens, la pirocinetica Liz e l’ectoplasma psichico Johann, deve scontrarsi con un vecchio nemico che rischia di diventare un alleato in una guerra più grande. Sarà la città di Monaco a subire i primi sviluppi di questa annunciata battaglia, distrutta da un esercito di uomini macchina provenienti dal sottosuolo.
A questo precipitarsi di eventi che alza il livello di tensione una pagina dopo l’altra si aggiungono tutti gli ingredienti tipici di un racconto corale: personaggi ambigui i cui scopi e le cui mire non si esauriscono in questo volume, scontri interni, segreti e bugie.

B.P.R.D. Vol.10 - l'avvertimento - bprdtw1p1

Mike Mignola e John Arcudi riescono a mescolare abilmente questi ingredienti, anche grazie a dialoghi ben strutturati e altrettanto efficaci silenzi dietro i quali scorgere avvisaglie di turbamenti interiori nei protagonisti. Felice anche l’impiego dei corpi speciali del B.P.R.D, che pure in poche battute riescono a emergere oltre il ruolo presumibile di carne da cannone coinvolta in incontri sovrannaturali e ingaggiata in scontri contro creature orribili e  feroci.

B.P.R.D. Vol.10 - l'avvertimento - 2965644794_b8a545d5e7I disegni di sono pieno fumetto nel senso migliore del termine, lontani dal fotorealismo verso cui sempre più tende il segno supereroistico americano, espressivi ed efficaci senza essere manichei, sporchi quanto basta per meglio evidenziare i toni del racconto; evidente la volontà di allontanarsi dal tratto di Mignola pur senza tradire la matrice originaria. Degni di nota i colori (in mancanza di altre indicazioni, imputabili allo stesso Davis) e la loro integrazione con il disegno.

In conclusione, anche se il tratto di Mignola dava alle avventure di Hellboy un’atmosfera particolare e irriproducibile, i fan del rosso uomo diavolo non dovrebbero farsi scappare questa serie, che oltretutto, riuscendo a fare a meno di tanti riferimenti alla sua genitrice, risulta leggibile anche da chi non ha dimestichezza col personaggio o magari lo conosce solo per i film diretti da Guillermo Del Toro.

Ai lettori italiani non dovrebbe sfuggire il parallelo con le vicende di “Storie da Altrove”, serie ideata da Alfredo Castelli, anch’essa  figlioccia delle avventure di un altro personaggio, in questo caso . A dimostrazione di come il genere, da X-Files in poi, sappia ancora affascinare scrittori e lettori da una parte e dall’altra dell’oceano.

Abbiamo parlato di:
B.P.R.D. vol. 10 – L’avvertimento
Mike Mignola, John Arcudi, Guy Davis
Traduzione di ,
Magic Press, 2011
152 pagine, brossurato, colori – 14,00€
ISBN: 9788877593603

B.P.R.D. Vol.10 - l'avvertimento - bprd43

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.