Mostre e incontri

Fidenza ospita la personale di Francesca Capellini “AILOVIU”

Comunicato stampa

AILOVIU”Fidenza ospita la personale di Francesca Capellini "AILOVIU" - manifesto-mostra-Capelliniyyyyy
personale di Francesca Capellini
inaugurazione sabato 8 ottobre ore 13 presso Il Pirata, Via Bacchini, Fidenza.

Si avvicina a grandi passi l’apertura della prima edizione del Quindie Festival di cultura indipendente di Fidenza, che si terrà sabato 8 ottobre 2011 dalle ore 10 lungo via Milani e borgo Giacomo Tommasini, promosso dall’Assessorato alle attività produttive del Comune di Fidenza.

Un grande evento in cui tante forme di cultura indipendente: design, grafica, artigianato, abbigliamento, editoria, musica, web potranno trovare espressione.

In questa giornata dalle mille attività si inserisce anche “AILOVIU”, piccola e poetica mostra di opere dell’illustratrice Francesca Capellini, bergamasca di origine ma ormai residente a Parigi.

Una mostra che, come si può intuire dalla semplice pronuncia inglese di un “Ti amo”, cerca di percorrere in modo intrigante e divertente le vie dell’amore di coppia.

L’amore che nasce dalla combinazione di due o più identità, con i suoi colori e i suoi mille dettagli.
L’amore degli adulti, dei bambini, dei fratelli e degli amici.

Una mostra che nasce dalla curiosità dell’autrice verso le foto antiche, di cui lei è grande collezionista come se volesse ricreare un suo album di famiglia fantastico e che attraverso la grafica digitale e la sua anima poetica fa rivivere di vita nuova, ridando emozioni a quei volti passati.
Il tutto influenzato da una grafica retrò anni ’50 con in più un pizzico di romanticismo parigino.

La mostra aprirà intorno alle 12 presso il locale “ Il pirata” in Via Bacchini a Fidenza e rimarrà aperta tutto il giorno.

Le stampe rimarranno poi disponibili per la visione e l’acquisto subito dopo presso la Bottega “Il ghirigoro”, Via Milani 11 Fidenza.

L’AUTRICE
Francesca Capellini, nata a Bergamo nel 1978.

Amante del disegnare, come tutti i bambini, ma sopratutto, figlia di giornalista, amante delle storie e del raccontare. A diciott’anni parte alla volta di Bologna per frequentare il Dams ma anche corsi di fotografia, incisione, disegno, storia dell’illustrazione.
Appena laureata in storia dell’arte, nel 2004 ha vinto una borsa di studio per frequentare la Bristol School of Animation in Inghilterra. Il corso di stop motion era curato dagli Studi Aardman.
Tornata in Italia nel 2005, ha iniziato a lavorare a Torino nello studio d’ animazione Lastrego & Testa Multimedia dove si producevano per la Rai serie televisive per ragazzi.
Nel frattempo, tenacemente incuriosita dal mondo dell’illustrazione, si è iscritta all’Istituto Europeo di Design di Torino dove nel luglio 2010 si è diplomata in illustrazione.
Da marzo 2010 ha iniziato a pubblicare i suoi primi pezzi di graphic journalism per Animals, rivista di fumetti. Da ottobre 2010 è illustratrice sulla pagina de “Il Punto di vista” per il quotidiano “L’Eco di Bergamo”.
Al Da febbraio 2011 si è trasferita dall’Italia prima lavorando a New York e poi a Parigi dove si è stabilita.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio