Home > BreVisioni > Il Seme della Follia – L’integrale (Civiello/Mosdi)

Il Seme della Follia – L’integrale (Civiello/Mosdi)

Il Seme della Follia - L'integrale (Civiello/Mosdi) - post-14-1316458254Esce in un volume unico la tetralogia che compone Il Seme Della Follia, epopea fantasy ad opera di Emmanuel Civiello e Thomas Mosdi, originariamente pubblicata tra il 1996 e il 2000. La storia è ambientata in un oscuro medioevo dove il cristianesimo ha cancellato qualsiasi tipo di culto e religione. Per cercare di salvare il mondo di Faerie, popolato da elfi, orchi, nani e altre creature fantastiche, dalla religione umana, la regina delle Fate affiderà all’elfo alchimista Igguk Plitchwook il difficile compito di recuperare “la Memoria degli Elfi”, unico manufatto che può garantire la salvezza del proprio popolo.
Fantasy francese di stampo classico, Il Seme Della Follia è, purtroppo, una di quelle opere che risentono pesantemente del passare del tempo. La storia di Mosdi è sviluppata in modo noioso e troppo lineare, con personaggi che difficilmente riescono a risultare simpatici e coinvolgenti, tanto che mi è stato difficile arrivare alla fine del volume. Non aiuta di certo il fatto che la maggior parte delle volte le nuvolette dei dialoghi dei personaggi siano malamente disposte, rendendo così difficile capire quale personaggio stia parlando.
I disegni pittorici di Civiello, seppur di buon livello, soffrono di una certa mancanza di fluidità e le tavole risultano molto spesso caotiche, anche se bisogna dire che con il passare delle pagine il suo stile mostra un sostanziale miglioramento. Un volume che consiglierei solo agli amanti accaniti del fantasy.

Abbiamo parlato di:
Il Seme della Follia – L’integrale
Emmanuel Civiello, Thomas Mosdi
Traduzione di
, 2011
191 pagine, brossurato, colore – 17,00€
ISBN: 9788877594655

 

Il Seme della Follia - L'integrale (Civiello/Mosdi) - Planches-4-008

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.