Home > BreVisioni > Il cavallo pallido

Il cavallo pallido

Il cavallo pallido - cavallo-pallido-coverNon è raro che il mondo del fumetto si serva dell’onirismo come cornice o chiave di lettura di una vicenda. Non è così ne Il cavallo pallido, dove i sogni sono la materia stessa della narrazione.
In una delle sue prime opere, uscita nel 1992 e pubblicata ora in italiano da , . (nome d’arte di Pierre-François Beauchard) raccoglie quindici brevi storie tratte dai propri sogni e le illustra con un tratto corposo, netto e con grandi campiture di nero, tutti segni che sarebbero poi divenuti caratteristici del suo stile.
L’autore francese dà vita a situazioni sfuggenti, interrotte nei momenti topici e popolate da personaggi ambigui, mostri multiformi, luoghi surreali e inquietudini più o meno profonde.
Operazione concettualmente audace, che spinge a riflettere sugli orizzonti e le potenzialità espressive del fumetto, Il cavallo pallido apparirà probabilmente indigesto al lettore amante delle trame univoche e trasparenti, mentre il cultore dello sperimentale vi troverà una perla rara.
Considerata la particolarità del tema, sarebbe stato interessante includere nell’edizione italiana un’adeguata introduzione che tenesse conto anche della produzione dell’autore nel decennio successivo (tra cui Complotti notturni, seguito ideale de Il cavallo pallido). Ugualmente auspicabili sarebbero stati dei lineamenti biografici, purtroppo assenti.

Abbiamo parlato di:
Il cavallo pallido
David B.
Traduzione di Francesca Scala
Coconino Press/Fandango, 2011
80 pagine, brossura, bianco e nero – 14,00€
ISBN: 9788876181993

Il cavallo pallido - david-b-il-cavallo-pallido-56-57

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.