Home > Articoli > Recensioni > Dàimones – Ex Tenebris: Aidan, un mostro per vampiri e umani

Dàimones – Ex Tenebris: Aidan, un mostro per vampiri e umani

Dàimones - Ex Tenebris: Aidan, un mostro per vampiri e umani  - post-3-13127940681Dàimones – Ex Tenebris è l’ultima pubblicazione delle autrici di global manga Dany & Dany. Il duo è riconosciuto come i tra più rappresentativi a livello internazionale: hanno pubblicato in Germania e negli Stati Uniti, e nel 2008 sono state invitate all’Anime Central, una delle maggiori fiere americane di anime e manga, come ospiti d’onore e rappresentanti del suddetto movimento fumettistico.

Quest’albo è la prosecuzione della vicenda iniziata nel volume “Lemnisca”, pubblicato nel 2003 dalle Edizioni Lemnisca e nell’episodio pilota Dàimones, edito nel 2006 da Idea Comics.

La storia narra del ritrovamento di un diario del XIX secolo, redatto in una lingua sconosciuta agli esseri umani, da Aidan, un bambino appartenente ai “Dàimones”, una razza derivata dall’incrocio ripetuto tra un vampiro ed un essere umano. Questo termine è stato ispirato alle autrici dal nome dei semidei del pantheon greco, creature intermedie tra cielo e terra. A difesa di questa razza ci sono i componenti della setta Lemnisca, la cui sacerdotessa è Julia, la madre di Aidan.

Il protagonista della storia è un personaggio eternamente in fuga, ricercato per essere ucciso dai vampiri, che da sempre danno la caccia ai Dàimones, e osteggiato dagli umani che a loro volta lo vedono come un mostro. Il villaggio francese dove il piccolo Daìmon trova rifugio è un modello in miniatura della nostra società con tutte le sue contraddizioni e meschinità. Pur non percependo inizialmente la sua vera natura, tutti rifiutano la sua presenza, a cominciare dalla famiglia dove Aidan va a vivere (i cui componenti sono membri della setta Lemnisca). Il giovane Daìmon è vittima di scherzi pesanti da parte degli altri bambini del paese e lo stesso parroco del paese dimostra una benevolenza solo apparente. 
L’unica, e purtroppo di breve durata, oasi di pace, gli viene concessa dall’amicizia con una bambina di nome Rose, che, per ragioni di altra natura, vive anch’essa una condizione di emarginazione.

Dàimones – Ex Tenebris è soprattutto una storia sulla non accettazione della diversità da parte delle persone e sulla difficoltà di integrazione di chi, a torto o a ragione, viene considerato diverso.
La vicenda, basata sul dramma personale di Aidan, è ottimamente sviluppata tra scene nel presente, flashback e flashforward. I dialoghi, così come le didascalie con i pensieri del protagonista, sono sintetici e sempre funzionali al racconto.
Anche i riferimenti alla storia della setta Lemnisca, fondamentale per la trama, sono chiariti efficacemente in poche battute.

Dàimones - Ex Tenebris: Aidan, un mostro per vampiri e umani  - aidan-web-300x221I disegni dell’albo appaiono efficaci, sia dal punto di vista costruzione della figura umana, che dalla resa degli ambienti. I protagonisti sono perfettamente caratterizzati e riconoscibili. Le espressioni risultano azzeccate, in particolare quelle del protagonista, il cui stato d’animo è sempre reso al meglio.

Oramai le due autrici, dopo anni di collaborazione, stanno sviluppato uno stile grafico e narrativo, come è ovvio che sia, ricco di influenze, ma facilmente riconoscibile.
Una loro particolarità è data dal fatto che il loro lavoro è interscambiabile. Non vi è, infatti, divisione dei ruoli tra realizzazione del soggetto e della sceneggiatura, come anche delle matite e della successiva inchiostrazione.

Il volume si conclude con un finale aperto. La vicenda infatti, anche se autosufficiente, lascia ad intendere la possibilità di una serializzazione e le autrici stanno già lavorando al successivo albo, intitolato Dàimones – Prima Lux.
Il problema è che il lettore non ha la certezza di quando questo sarà disponibile. Potrebbero passare mesi o addirittura anni, e la serie magari essere pubblicata da altri editori. Non sarebbe meglio conoscere in anticipo di quanti albi sarà composta una pubblicazione e la data della loro effettiva uscita?
Per quanto encomiabili, le iniziative di questo tipo non fanno altro, secondo me, che confondere e allontanare il pubblico. Si tratta evidentemente di un problema non solo organizzativo ma soprattutto economico. L’investimento e la programmazione su questo tipo di albi dovrebbe essere certo e ben definito da parte dell’editore, soprattutto per correttezza nei confronti dell’acquirente: si tratta in fondo di fidelizzare il lettore.
Il mio è solo un auspicio, che forse non si realizzerà mai visto il mercato sempre più asfittico che si sta prefigurando.

Abbiamo parlato di:
Dàimones, Ex Tenebris
Dany&Dany 
, 2010
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 6,50€
ISBN : 978-88-6123 –825-1

Riferimenti:
www.danyanddany.com

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.