BreVisioni

Lo schifo

0 - iELASCO_01-thumb

Lo schifo - iELASCO_01gChiaro seguito del filone di progetti fumettistici di Flex Mentallo e Invisibles, Lo schifo potrebbe esser visto a un primo livello come una versione lisergica “a la Morrison” della Planetary di : una squadra di talenti particolari incaricata di indagare e risolvere casi fuori dalla conoscenza delle persone normali e, al di sotto del primo velo, una esplorazione dell’immaginario fantastico. Ma se la serie di Ellis esegue questo compito con raffinata autoindulgenza, dà sfogo alle sue fantasie più turpi e malate; il confronto mette in evidenza una narrazione meno efficace da parte di quest’ultimo rispetto alla serie , complice una intesa non perfetta con , a disagio con le pagine più movimentate e molto più abile ed efficace con tavole doppie o a singola vignetta.
Impressionano come sempre le invenzioni dello scrittore scozzese, tra spermatozoi giganti assassini, scimpanzé killer, supereroi intradimensionali e altre follie visionarie. Quello che viene lasciato solo suggerito è l’aspetto metafumettistico, esplicito invece per esempio in Flex Mentallo o nel suo Animal Man, appena accennato e con poca convinzione in questo caso.
Lo schifo é una lettura densa e frenetica allo stesso tempo, il lettore deve sforzarsi di riempire gli spazi poco chiari tra le vignette, ma basta lasciarsi perdere tra le mille trovate di Morrison – in alcuni casi sufficienti da sole a fornire materiali per altrettanti volumi a fumetti – per passare sopra ai difetti riscontrabili se si cerca qualcosa che sia oltre un semplice discreto fumetto d’azione.
Ma da Morrison non si può che pretendere sempre un qualcosa di più.

Abbiamo parlato di:
Lo schifo
, ,
Traduzione di
, 2011
320 pagine, cartonato, colori – 30,00€
ISBN: 978-84-684-0248-2

Lo schifo - you-and-me-both-pal-1024x392

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio