Recensioni

Un pensiero abbagliante. Niels Bohr e la fisica dei quanti

immagine1-40201

Un pensiero abbagliante. Niels Bohr e la fisica dei quanti - immagine1-4020Probabilmente il redattore di questo articolo è di parte.
Essendosi sempre considerato una mente di tipo scientifico, nutre una certa simpatia per le biografie di scienziati, per non parlare dell’aneddotica collegata agli scienziati stessi. E nel campo della matematica e della fisica l’aneddotica è sterminata: sembra che bisogni esser un po’ pazzi, o perlomeno singolari per intraprendere queste professioni.

Quindi ha comprato questa biografia di Niels Bohr, scritta da Jim Ottaviani e illustrata da Leland Purvis, nonche’ pubblicata dalla Sironi Editore (al prezzo di euro 17,50) non appena l’ha vista sullo scaffale (e, colpevolmente, riporta le sue impressioni solo adesso).

Il pericolo era proprio l’aneddotica: tanto essa è vasta, tanto grande è il rischio di trovarsi davanti a un lavoro disorganico, una semplice sequenza di fatterelli e acute osservazioni che hanno in comune solo il protagonista. In effetti, solitamente l’aneddotica è accessoria: si raccontano aneddoti su una certa persona una volta che si ha un’idea della personalità della stessa, spesso semplicemente a conferma dei tratti più singolari di questa personalita’.

Il pericolo è invece scongiurato: l’aneddotica è frizzante, ma non si perde di vista il centro dell’opera, che è quello di dare un’idea della vita, della carriera e della persona di Niels Bohr; anzi, la stessa aneddotica viene utilizzata per descrivere una personalita’, per rendere un quadro organico, al contrario di come viene abitualmente usata. L’obiettivo è centrato in pieno, e in queste pagine ci viene restituita non solo una persona, ma anche un vero personaggio (e non solo Bohr, ma anche i vari grandi della fisica che ha incrociato, Pauli, Heisenberg, Einstein, bucano letteralmentela pagina) da fiction, tanto che, a lettura avanzata, appena parte con une delle le sue frasi tormentone, al lettore viene subito da pensare “ci siamo, ecco che lo distrugge”.

Oltre a questo, un bel po’ dei fondamentali passi avanti della fisica (il modello atomico di Bohr, il principio d’indeterminazione di Heisenberg) splendidamente e chiaramente spiegati, un paio di momenti di grande tensione e forte dramma, la spiegazione del perché, arrivati a un certo livello di profondita’, per spiegare certi concetti gli esempi non sono sufficienti, e il sogno, accarezzato da una delle maggiori menti dello scorso secolo, di una società equa e pacifica. Oltre a una narrazione scoppiettante, piena di humour e arguzia, e a un disegno pienamente nel solco degli indipendenti statunitensi, chiaro, leggibile anche quando il layout della pagina si fa più dinamico, senza esser “didattico”; capace, anzi, di rendere con un pizzico di humour anche formule, teorie ed esperimenti.

Completano l’opera una serie di note esplicative e ulteriori aneddoti illustrati da altri disegnatori: Jay Hosler, Steve Leialoha, Linda Medley e Jeff Parker.

Dalla breve biografia dello scrittore veniamo a conoscenza che questa non è l’unica biografia scritta da Ottaviani; visto il risultato, non c’e’ che da sperare di veder pubblicate anche le altre.

Riferimenti
Sironi editore: www.sironieditore.it
Biografia di Bohr su it.wikipedia: Niels Bohr
Casa Editrice di Jim Ottaviani: http://www.gt-labs.com
Leland Purvis: http://lelandpurvis.com

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio