Interviste

Aztlan #1 di Colombara e Maconi

Aztlan #1 di Colombara e Maconi - immagine1-3910AZTLAN n.1 – Il Risveglio dell’ultimo Dio
Attraverso la storia, un viaggio per ricostruire un futuro incompiuto. Ma chi è veramente Juma: senza alcun ricordo del passato e alla ricerca di un domani, dovrà compiere un percorso iniziatico alla ricerca della propria identita’. Storie di un passato che ritorna, territori lontani e creature antiche, fughe e scontri, il male e il bene che si fronteggiano ancora. Un viaggio senza meta che condurrà il mondo ad un’equazione impossibile e in cui tutto, alla fine, saprà ricongiungersi in un ulteriore destino.

Sceneggiatura di: Mattia Colombara
Disegni di:

96 pagg. bross. b/n – 6,90 euro
2007 Safarà Editore
Distribuito da Pan Distribuzione

All’interno:
Il Diario del Viaggiatore – un approfondimento sui luoghi di AZTLAN con mappe, descrizioni e tavole
Una storia di Marco Tonus per AZTLAN

La Storia
Una ragazza si risveglia in mezzo al deserto del Giappone con addosso un’armatura. A ritrovarla, è una strana scimmia chiamata Viveva, saggio e guerriero. Ma da dove viene la ragazza? Perche’ non ricorda nulla? E per quale motivo, da quando è arrivata e si è messa in viaggio insieme alla comunità di Edo, accadono avvenimenti strani e inspiegabili? AZTLAN è una storia nella storia. Si snoda lungo binari paralleli: il viaggio che Juma deve compiere per ricostruire il proprio destino e diversi flashback nel passato che hanno il compito di spiegare per quale motivo il mondo di Aztlan non ha seguito l’evoluzione del mondo reale. Alla fine del viaggio, la conclusione è un nuovo ritorno, un circolo che si chiude per riprendere il cammino, un nuovo inizio da cui ripartire.

Il Fumetto
AZTLAN si sviluppa in 30 volumi di 96 pagine ognuno, è edito a cadenza quadrimestrale e distribuito da Pan Distribuzione. I disegni hanno uno stile grafi co tipicamente italiano con forti richiami, pero’, all’oriente e al fumetto giapponese. Una tendenza che si intravede nella scelta del formato, nella struttura narrativa, nei capitoli incisi e nell’utilizzo di utilizzo di stilemi grafi ci come le caricature dei volti. La sceneggiatura di AZTLAN resta leggera per essere facilmente leggibile. I lettori più attenti, pero’, potranno individuare molti richiami della storia del vecchio continente (i templari e il baffometto, le geometrie sacre, l’impero persiano, ecc.) che emergono attraverso il viaggio compiuto dalla protagonista fra le culture e i popoli narrati da AZTLAN. Il primo volume è corredato anche da un approfondimento con mappe e testi sui luoghi in cui si svolge la storia, il deserto del Giappone, e da tavole che descrivono mezzi e attrezzature utilizzati dai personaggi. La conclusione è affidata ad un altro fumettista, Marco Tonus, che racconta la storia di uno degli attori protagonisti di AZTLAN …nel dietro le quinte.

Gli Autori
(Pordenone, 1977) – fumettista, ha ricevuto il premio Pietro Miccia come migliore disegnatore al Torino Comics 2004. Ha pubblicato “I Delitti di Alleghe” (2005) e “Il delitto Pasolini” (2005) per le edizioni Becco Giallo, “La Casa di Alice” (2006) per Self Comics e “Albergo Cinque Stelle” (2006) in Fortezza Europa di .
Mattia Colombara (Lecco, 1974) – da sempre appassionato di storia e di letture classiche e non canoniche, è alla sua prima esperienza come sceneggiatore.

Riferimenti:
Safarà Editore: www.safaraeditore.com
Gianluca Maconi, il blog: gianmac.blogspot.com
Marco Tonus, il blog: marcotonus.blogspot.com

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio