Home > BreVisioni > L’ìle San Sourire

L’ìle San Sourire

L'ìle San Sourire - post-14-1300780766-224x300Dai tempi di “Les Liberateurs” (Paquet), Enrique Fernandez ha lavorato molto sulle contaminazioni, sia in termini di atmosfere che di scelte visive. Quest’ultimo volume è il risultato di una sintesi matura ed elegante che supera in equilibrio il pur sontuoso adattamento del Mago di Oz (per ). Da un lato abbiamo l’adesione a un genere fiabesco eppure adulto che rimanda ad altri lavori come “Le Signe de la lune” di Bonet & Munuera per , o al “Il porto degli spiriti” (romanzo di Lindqvist pubblicato in Italia da Marsilio). Dall’altro la ricerca cromatica e visiva integra spunti orientali (le creature marine, le lanternine rosse della copertina, ad esempio) e soluzioni visive proprie del cinema d’animazione (l’uso di baloon “figurativi” o i diversi registri stilistici scelti per raccontare le varie storie nella storia). La vicenda della piccola Elianor, del burbero geologo Dean e della minacciosa creatura chiamata Mama Kindi è toccante, intensa e divertente al tempo stesso. Un film disegnato dotato del respiro delle grandi favole, consigliatissimo agli estimatori di Miyazaki e a tutti gli amanti del fumetto fantastico.

Abbiamo parlato di:
L’île san sourire
Enrique Fernandez
56pp, 2011,  Drugstore
colori, cartonato – 13,90€
ISBN 978-2-3562-6055-0

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.