BreVisioni

Batman: Vita Dopo La Morte

Batman: Vita Dopo La Morte - ibatmanVDLM_01gDopo Battaglia Per Il Mantello, Tony S. Daniel torna con una nuova storia di ampio respiro, andando a chiudere le trame aperte mentre Gotham viveva i giorni bui della morte del Crociato Oscuro. La guerra per il controllo della città e le strategie criminali di azione-reazione che lo scrittore imbastisce sono molto simili a Giochi di Guerra, il più lungo story-arc del ciclo. Rispetto a questi perde però in epicità: la trama sembra quasi un esercizio di stile, perché in realtà si punta dritto alla vero nocciolo della questione, ovvero chi sia il nuovo Maschera Nera.
Se Giochi di Guerra era un “orologio” che non stancava nella sua lunghezza proprio per la cura quasi maniacale dei dettagli e degli incastri di trama, sviluppandosi come tie-in su tutte le collane legate al Pipistrello, Vita Dopo La Morte si adagia nel raccontare per sommi capi quello che succede quando un criminale punta alla scalata di una città come Gotham e come può fare il suo paladino a limitare i danni prima e a venirne a capo poi.
Daniel pecca di superbia, inserendo fin troppi personaggi, ripescando dal passato di ognuno: manca la mano di un editor accorto. Mike Marts non è Bob Shreck (o Bob Greenberger, entrambi alle prese con la supervisione di War Games) e non riesce a incanalare le buone idee di Daniel, che vengono sprecate e sfilacciate da una trama traballante e, a tratti, incoerente.
Sul disegno, invece, nulla da dire: il lavoro è ottimo e, ad un lettore poco esigente, potrebbe bastare solo quello.
In definitiva, sembra che il buon Tony chieda troppo a se stesso: la citazione di “al contrario” (Batman a terra e Robin che, beffardo, gli dice: “In piedi, soldato“) è solo uno dei tanti esempi di superfluo che rendono questi numeri di Batman quasi stucchevoli.
Pessima poi la scelta della Planeta de Agostini di includere il #698 e il #689 della serie regolare (Batman), incentrato sull’evoluzione del rapporto tra Batman e l’Enigmista, che poco “c’azzeccano” con l’ambientazione del volume, banale scusa per poi proporre in sede separata (Batman #43) il ritorno di sulla testata, con il Missing Chapter di Batman R.I.P..

Abbiamo parlato di:
Batman: Vita Dopo La Morte (Batman #692-699)
Tony S. Daniel, Guillem March
Traduzione di
Planeta de Agostini, gennaio 2010
192 pagine, brossurato, colori – 16,95€
ISBN: 978-84-67495-05-8

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio