Home > Top 10 > Top Ten 2010 > Top Ten 2010 – Ferdinando Maresca

Top Ten 2010 – Ferdinando Maresca

FERDINANDO MARESCA
LoSpazioBianco

 

Top Ten 2010 - Ferdinando Maresca - cinquemila2-210x3001) Cinquemila chilometri al secondo di Manuele Fior (Coconino Press-Fandango)
Emanuele Fior dipinge la sua generazione in questa intenso romanzo sentimentale e di formazione, rappresentando le vite di tre adolescenti alla ricerca di un’identità. I protagonisti, in lotta contro la precarietà della vita, si raccontano al lettore grazie a immagini e dialoghi straordinariamente espressivi, capaci di comporre un affresco di rara intensità. Un opera semplicemente perfetta.

2) Groenlandia Manhattan di Chloé Cruchaudet (Coconino Press-Fandango)
Imbrigliata in un solido impianto narrativo e illustrata con disegni densi e incisivi, la storia dell’esploratore Robert Peary e del piccolo Minik (giovane eschimese esibito come un fossile vivente) emoziona e fa riflettere, aprendo squarci sui risvolti razzisti dell’antropologia nascente nel XIX secolo.

3) Wilson di Daniel Clowes (Coconino Press-Fandango)
Il racconto delle giornate del misantropo Wilson getta un ponte tra Daniel Clowes e il lettore, mettendo a nudo i nostri stati d’animo più negativi e illuminando le zone d’ombra di noi stessi, mostrandoci così come non vorremmo mai essere visti. Il ritratto caustico di un uomo solo che oltre a indagare le spigolature dell’essere umano, ci mostra quanto possiamo essere crudelmente ridicoli.

4) Scott Pilgrim di Bryan Lee O’Malley (Rizzoli Lizard)
Brian Lee O’Malley compone un bizzarro affresco denso di situazioni surreali e fantastiche per raccontare l’adolescenza, diffondendo le gesta dell’inquieto Scott Pilgrim. Il risultato è una divertente e raffinata metafora impreziosita da uno stile visivo che incrocia stilemi manga e underground.

5) Yeti di Alessandro Tota (Coconino Press-Fandango)
Diversità, problemi d’integrazione e difficoltà delle relazioni umane si fondono in un racconto dai toni simbolici, ambientato in una metropoli moderna. Notevole opera d’esordio per Alessandro Tota, arricchita dalla presenza di un particolare e riuscito antieroe.

Top Ten 2010 - Ferdinando Maresca - red_rocket_seven1-300x3006) Red Rocket 7 di Mike Allred (Bao)
“Ground control to major Allred”. La storia del rock ripercorsa dal genio di Mike Allred, per il tramite di un essere alieno. Cultura pop, fantascienza e psichedelica sono solo alcuni degli ingredienti che, uniti a riflessioni e critiche sulla società americana, compongono un fumetto estremamente attuale, malgrado i dieci anni e più trascorsi dalla sua prima pubblicazione americana.

7) Ogni cosa di Julien Neel (Bao)
Il ricordo di una vacanza al seguito del padre prestigiatore unito all’attuale malattia del genitore, scandiscono su due distinti piani temporali il racconto surreale e personale dei particolari rapporti tra genitori e figli. Julien Neel conferma la sua vocazione di grande narratore.

8) Kick Ass vol. 1 e 2 di Mark Millar e John Romita Jr. (Panini comics)
Mark Millar derubrica il supereroe a semplice uomo – eroe – dei nostri tempi, coltivando l’eroismo urbano del giovane samaritano Dave Lizewski, in arte Kick-ass. Alle matite John Romita Jr. che raggiunge una nuova, cruda, cifra stilistica.

9) The Damned di Cullen Bunn, Brian Hurtt (ReNoir)
La migliore tradizione hard-boiled americana incontra il soprannaturale in questo pastiches dalle atmosfere chandleriane, ambientato nell’america proibizionista degli anni ’30. Abili nel mescolare le carte di più generi Cullen Bunn e Brian Hurtt trovano una buona alchimia, supportata da una galleria di personaggi particolarmente riuscita.

10) The Rabbits di John Marsden e Shaun tan (Elliot)
Breve racconto illustrato da Shaun Tan, su testi di John Marsden, che continua a indagare il rapporto e le problematiche di integrazione tra popoli e culture differenti, affrontando qui il tema della colonizzazione. Un altro importante tassello si aggiunge alle precedenti proposte editoriali che portano nelle librerie italiane uno dei più talentuosi artisti contemporanei.

 

MENZIONE STORICA

 

Top Ten 2010 - Ferdinando Maresca - psychopathia_sexualis-212x3001) Cerebus: Alta società di Dave Sim (Black Velvet)
Una delle opere più attese di sempre nella sua (insperata) traduzione italiana. Un fumetto indipendente che ha fatto scuola a molti artisti, oggi affermati, capace di stabilire nuovi standard. Lettura imprescindibile curata in ogni dettaglio da Black Velvet editrice.


2) Psycho Pathia Sexualis di Miguel A. Martin (Purple Press)

Cronaca-catarsi fumettistica di mostruose patologie e devianze rappresentate con freddezza e distacco dal talento amorale di Martin, in un opera finita al centro di guai (sequestro e distruzione) giudiziari a metà degli anni ’90. Una importante nuova edizione che comprende tre nuove storie.

3) La storia dei tre Adolf (cofanetto) di Osamu Tezuka (Hazard)
Un vero e proprio classico senza tempo che indaga gli odi razziali e le pieghe oscure della natura umana, e che ci ricorda che nessuno è immune dall’odio verso i suoi simili.

1 Commento

  1. Michele Mikathe Healer-garofoli

    grande scelta quella Groenlandia -Manhattan ingiustamente ignorato!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.