Home > Articoli > Approfondimenti > Aspettando 24hic – Stefano Raffaele

Aspettando 24hic – Stefano Raffaele

Aspettando 24hic - Stefano Raffaele - immagine1-2623Stefano Raffaele ha avuto la fortuna e la sfortuna di nascere professionalmente con un tratto supereroistico in stile Jim Lee (tanto da essere citato come la controparte italiana del noto autore). Fortuna perché i suoi inizi sono stati in corrispondenza del massimo interesse verso quel genere di tratto; sfortuna perché, con uno stile tanto codificato, ha rischiato quasi di perdere una propria identità d’autore. Con forza e umiltà Raffaele è riuscito nel non facile tentativo di staccarsi dalle sue influenze originarie per creare un proprio stile autonomo, e a superare le difficoltà di una carriera che ha rischiato di bruciarlo troppo presto.

PERCHE’ 24HIC?

Perche’ hai deciso di partecipare?
Perche’, semplicemente, trovo che tutta l’idea alla base della 24ore e di questi incontri sia una gran bella cosa.
Mi è sempre piaciuto disegnare d’istinto, schizzare più che definire. C’e’ più anima, nei disegni.
E’ poi qualcosa che mi tocca davvero, perché solo dal 2001 ho trovato il coraggio di abbandonare il mio stile più “cesellato”, imboccando un percorso professionale forse più difficile, è vero, ma certo più soddisfacente.

Hai idea di cosa ti aspetta?
Temo di si’. Sono una persona timida, nonostante l’eta’, quindi sto cercando di non pensarci fino a quando non saro’ li’.
Quando saro’ li’, beh, credo mi limitero’ ad urlare. Fino a quando, finalmente, arriverà la pace, perché collassero’ sul tavolo e dormiro’ per 24 ore!

Pensi che ti mancherà di più il sonno o il tempo per concludere il tuo lavoro?
Sono abituato a dormire poco, ma credo mi aiutero’ comunque con qualche litro di caffe’ e un centinaio di sigarette. Ma si può fumare? Immagino di no, quindi passero’ più tempo sul balcone che sul tavolo. L’aria di ottobre mi svegliera’!
Il tempo… no, quello non manchera’. Figurati, 24 pagine in 24 ore. Uno scherzo.

Posso urlare subito?

Quante splash page credi di mettere nelle ultime 8/10 pagine?
8/10 ??? Stai scherzando? Una per pagina, ovviamente. 24 splash.
Seriamente parlando, credo staro’ sulle 6 vignette per pagina, come media. Quindi potranno esserci pagine con 9 o più vignette, e altre con solo due o tre. Niente splash. Non le ho mai amate, nemmeno come apertura o chiusura di un comic.

Il fatto di essere osservato dal pubblico ti influenzerà in qualche modo?
Prima di tutto mi terrorizzerà per un’oretta buona, poi riprendero’ il controllo e tutto andrà benone. Spero. Il fatto è che quando mi sento osservato (e quindi sprofondo nella solita timidezza cronica) comincio a sudare come un maiale. Quindi alla fine credo che terro’ lontane le persone in quel modo, schifandole.
Poi potrei anche disturbare/rallentare il lavoro di altri artisti! Che so, uno a caso: (compare di alcoliche cene in qualche trattoria milanese). Si’, perché no, gli lancero’ schizzi di sudore sulle tavole!

BIOGRAFIA
Stefano Raffaele (Milano, 15/03/1970) nasce con un tratto vicino allo stile Image di Jim Lee, ampiamente in voga nel 1994, quando debutta nel quarto numero del “” di Ade Capone (Star Comics), di cui è anche copertinista. Sempre con Capone, per la Liberty, disegna la miniserie “Il potere e la gloria”. Il salto verso il mercato statunitense è un naturale passaggio, che lo porta a collaborare per Marvel, DC e Valiant su testate quali “New Gods”, “Birds of Prey”, “Batman: Legends of the Dark Knight”, “X-Men Adventures”, “X-Factor”, “X-O Manowar”, “Eternal Warrior” e “”. In Italia torna nel 2000 con la miniserie “Arkhain”, su testi di Lorenzo Calza (Marvel Italia). Da qui nasce la coraggiosa scelta di un cambio netto di stile, in una ricerca che lo allontana dalle profonde influenze supereroistiche per creare una amalgama più personale e matura. I risultati possono essere visti sulla miniserie di “Hawkeye” (Marvel), con Fabia Nicezia, e soprattutto in “Fragile”, opera scritta e disegnata da Raffaele e pubblicata in Francia per gli Humanoids Publishing .

BIBLIOGRAFIA

1994
Disegnatore del numero 4 di “Lazarus Ledd”, di Ade Capone, edito dalla Star Comics (Italia).
Copertinista della serie “Lazarus Ledd” edita dalla Star Comics (Italia).
Disegnatore e co-creatore della miniserie “Il Potere e La Gloria”, scritta da Ade Capone, edita da Star Comics (Italia).

1995
Disegnatore su 5 numeri della serie mensile “Eternal Warrior”, edita dalla Valiant (USA).
Disegnatore di “X-O Manowar Yearbook” #1, edito dalla Valiant (USA).
Copertinista del numero 15 della serie mensile “Timewalker”, edito dalla Valiant (USA).
Disegnatore di “Apokolips: Dark Uprising” #1, edito dalla DC Comics (USA).
Disegnatore di “X-MEN Adventures” #7, edito dalla Marvel Comics (USA).

1996-2000
Disegnatore su 3 numeri della serie mensile “The New Gods”, edita dalla DC Comics (USA).
Disegnatore di diverse trading cards del gioco “OverPower 2”, della DC Comics (USA).
Disegnatore di “Birds of Prey: Revolution” #1, edito dalla DC Comics (USA).
Disegnatore dell’annual numero 5 di “Batman: Legends of the Dark Knight”, scritto da Alan Grant, edito dalla DC Comics (USA).
Disegnatore sulla gallery #1 di “Batman Chronicles”, edito da DC Comics (USA).
Disegnatore di una pin-up su “Batman Secret Files” #1, edito da DC Comics (USA).
Disegnatore su 5 numeri della serie mensile “X-Factor”, edita dalla Marvel Comics (USA).
Disegnatore della miniserie “Conan & The Lord of the Spiders”, scritta da , edita dalla Marvel Comics (USA).
Disegnatore della miniserie “Conan & The Scarlet Sword”, scritta da Roy Thomas, edita dalla Marvel Comics (USA).

2001
Co-autore e disegnatore della saga “Arkhain” (4 numeri, 272 pagine), scritta da Lorenzo Calza, edita da Panini Comics, per l’etichetta Cult Comics (Italy).

2002-2005
Disegnatore di “Hellboy: Weird Tales” #1, edito dalla Dark Horse (USA).
Disegnatore della miniserie “The Blackburne Covenant”, scritta da Fabian Nicieza, edita dalla Dark Horse (USA).
Scrittore e Disegnatore della serie “Fragile” (3 volumi), edita in Francia da Les Humanoides Associe’s e negli Stati Uniti da Dc Comics e Humanoids Publishing.
Disegnatore regolare della serie mensile “Hawkeye” edita dalla Marvel Comics (USA).
Artista sul film d’animazione a fumetti (BDVD) “Attila” prodotto e distribuito dalla SevenSept (France).

Riferimenti
Raffaele, il sito – http://www.stefanoraffaele.com/
Quantumdream Comics, il studio –

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.