Contenuti extra

TEX 600 — Bruno Brindisi e le sue avventure al fianco di Tex

TEX 600 — Bruno Brindisi e le sue avventure al fianco di Tex - TEx-1-297x300 è nato a Salerno il 3 giugno del 1963. Dopo la collaborazione con varie testate erotiche (edite da Blue Press e da Ediperiodici) si trova a lavorare per i tipi delle Edizioni Cioè e quelli della Acme. Arriva alla nel 1990 e si inserisce nello staff di Dylan Dog, di cui diventa uno dei disegnatori più apprezzati. Nel periodo della sua collaborazione dylaniata, Brindisi si concede però qualche vacanza: da una Londra da incubo a una New York omicida. Disegna infatti un episodio di Nick Raider pubblicato sull’Almanacco del Giallo 1993: Occhio privato, scritto da Claudio Nizzi. Dopo questo episodio nickraideriano, Brindisi ne illustra altri tre. Nel 2005, inoltre, disegna il primo episodio della miniserie Brad Barron (ideata e sceneggiata da Tito Faraci). La sua prima collaborazione texiana è quella di ospite speciale nel Texone del 2002: I predoni del deserto, sceneggiato da Nizzi. Uno strano criminale, il Predicatore, insanguina le regioni del sudovest. La sua furia non risparmia nessuno finché non incrocia Willer e i suoi pard: per il Predicatore è l’inizio della fine.

mostra di trovarsi a suo agio con il western e con il personaggio di . Il suo segno graffiato e leggibile allo stesso tempo rende la lettura dell’albo godibile sia al lettore occasionale sia a quello capace di cogliere le perizie tecniche e le raffinatezze. Una qualità non alla portata di tutti.

In seguito, Bruno Brindisi viene chiamato a completare una storia lasciata incompiuta da Vincenzo Monti (venuto prematuramente a mancare nel 2002): Muddy Creek e Agguato a mezzanotte (Tex nn. 519-520, gennaio-febbraio 2004), su testi ancora di Nizzi. Brindisi interviene già nel primo albo e disegna per intero il secondo.
Harry Macomber possiede un ranch molto ricco e alcuni avidi speculatori tentano di sottrarglielo. E neanche il tentativo di sfruttare la rivalità tra i suoi due figli riuscirà a piegarlo: quando si può contare sull’amicizia di due mastini come Tex e Carson la giustizia trova sempre la strada per la vittoria.

Questo 2010 lo ha visto nuovamente alle prese con una storia del Ranger su testi di Mauro Boselli; probabilmente vedrà la luce nel 2011 e non mancherà di suscitare molto entusiasmo nelle fila degli aficionados lettori di Tex.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio