Home > Articoli > Cronache > Giovanni Robustelli ci accompagna “Nel Paese di Alice… e oltre”

Giovanni Robustelli ci accompagna “Nel Paese di Alice… e oltre”

Giovanni Robustelli ci accompagna "Nel Paese di Alice… e oltre" - 1Allo spazio Papel sono capitata quasi per caso, in una domenica piovosa; alcuni amici volevano mostrarmi i lavori di un giovane disegnatore, dotato di talento eccezionale.
Il soggetto era “Nel paese di Alice ….e oltre”, lui è Giovanni Robustelli.

Robustelli da vita alle opere di realizzando questa piccola Alice, naso a patata e aria altezzosa; Alice in formato orizzontale è come guardare le sequenze di una pellicola cinematografica, che senza fretta ci accompagnano nello svolgersi degli eventi.

Robustelli espone “Alice oltre lo specchio” 13 disegni in formato 40 x 15 realizzati con penna a sfera, e “nel paese di Alice” 7 incisioni all’acquaforte e all’acquatinta, accompagnate dai diversi stati di stampa (da cui è visibile il percorso dell’artista prima di arrivare al risultato finale).

Giovanni Robustelli ci accompagna "Nel Paese di Alice… e oltre" - 2

La vera meraviglia della giornata, sono state le mani dell’autore che hanno cominciato a danzare veloci e leggere sul foglio di carta: piccoli segni quasi impercettibili hanno dato origine al volto di Alice, la Bic sfiorava più volte il foglio, con tratti sottili e ravvicinati che ai primi passaggi sembrano quasi inesistenti. Tutto questo con una semplice penna Bic.

Giovanni Robustelli ci accompagna "Nel Paese di Alice… e oltre" - 3

La mostra rimarrà aperta fino al 24 Novembre in via Savona, 12 Milano. Vale la pena di immergersi nel mondo da fiaba a cui da vita questo giovane uomo; allo Spazio Papel si possono ammirare anche i precedenti lavori di Robustelli “Alice in Wonderland”, “Pinocchio” e gli splendidi disegni de “Il vecchio e il mare”.

 

www.spaziopapel.net

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.