Home > Articoli > Recensioni > Interiorae di Gabriella Giandelli

Interiorae di Gabriella Giandelli

Interiorae di Gabriella Giandelli - immagine1-2106Il libro
Nel condominio di una metropoli senza nome s’intrecciano le storie e le casualità quotidiane degli incontri e delle relazioni che legano persone che vivono sotto un tetto comune. Ma il condominio non è un edificio normale… c’e’ un coniglio bianco, che controlla e osserva: le persone non lo vedono e lui attraversa i muri, ascolta, ci conduce nella vita privata di ogni appartamento. Il coniglio è il servitore del “Grande Buio”, una creatura enorme e oscura che vive in cantina. Lui conosce e assorbe l’energia straordinaria prodotta nel palazzo dalle 50 persone che sognano contemporaneamente. Conosce la storia di tutti quelli che sono passati di li’, si alimenta delle loro gioie e delle paure, di tutte le loro emozioni… diventando ogni giorno più grande.

L’autrice
Nata a Milano nel 1963 dove vive e lavora. Inizia a pubblicare fumetti nel 1984 con la sceneggiatrice Lilia Ambrosi, mentre gli altri due volumi usciti, “Silent Blanket” per Editions du Seuil e “Hanno aspettato un po’ poi se ne sono andate” per Mano Edizioni, la vedono autrice anche dei testi. Dal 1984 ad oggi ha pubblicato su “Alter Alter”, “”, “Dolce Vita”, “Strapazin”, “L’Echo des Savanes”; “Nova Express”. Parallelamente svolge attività di illustratrice, collaborando a riviste e case editrici (“Vanity”, “Il Manifesto”, “Linea d’ombra”, “Tele’ma”, “Internazionale”, Il Melangolo, , Mondadori, Baldini & Castoldi) e di designer (Memphis e Alessi). Illustratrice di libri per bambini, da qualche anno pubblica con Mondadori i libri di Milo, un bambino-coniglio di sua creazione.

Qui si può guardare un’anteprima

Interiorae #1
di
, Collana Ignatz
21,5×29 cm, 32 pp. in bicromia,
spillato con sovracoperta a bandella larga
Euro 8,00

www.coconinopress.com

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.